Yangel Herrera Yangel Herrera fonte immagine: Twitter ufficiale Granada CF

La Bottega dei Talenti - Yangel Herrera

Scritto da  Ott 21, 2020

Tra le sorprese di questo primo scorcio anomalo di stagione in Europa, c’è sicuramente il Granada. La squadra andalusa ha già conquistato 10 punti, e ha sorpreso nell’ultimo turno di campionato il Siviglia, vincendo 1-0.

Autore del gol vittoria è stato Yangel Herrera, protagonista del nostro nuovo capitolo de La Bottega dei Talenti.

Yangel Clemente Herrera Ravelo nasce a La Guaira, cittadina di circa 40 mila abitanti capoluogo dello stato di Vargas, in Venezuela, il 7 gennaio 1998. Inizia a giocare a calcio per le strade di Maturin. Inizia a giocare come attaccante, per poi diventare centrocampista nel corso degli anni.

Presto entra nelle giovanili del Monagas, squadra di Maturin. Passato all’Atletico Venezuela, società della capitale Caracas, completa nella società di Primera Division venezuelana. Nel 2015 torna al Monagas in prestito, dove fa bene tanto da riguadagnarsi un posto all’Atletico Venezuela per l’anno 2016.

In Primera Division con la maglia della squadra della capitale si prende immediatamente la maglia da titolare. Gioca 28 partite, quasi tutte da titolare, segnando tra Torneo di Apertura e di Clausura 3 reti e servendo 4 assist.

A gennaio 2017 viene acquistato dal Manchester City entrando nel mondo del City Football Group, e venendo immediatamente prestato alla formazione del New York City FC, sempre appartenente alla galassia City. Durante la stagione 2017 della MLS gioca 18 partite, di cui 14 da titolare, segnando una rete e servendo due assist. Rendimento simile anche nel 2018, aiutando comunque la franchigia ad entrare nei playoff.

Per la stagione 2018/19, passa i primi 6 mesi fermo, al City, senza trovare mai spazio. A gennaio 2019 si trasferisce all’Huesca, squadra neopromossa in Liga. Qui si prende subito la maglia da titolare, giocando abbastanza bene nella posizione di mediano davanti alla difesa, ma non riuscendo ad evitare la retrocessione della squadra.
La stagione 19/20, influenzata dalla pandemia da coronavirus, la passa in prestito al Granada. Qui gioca benissimo, e giocando ancora come mediano davanti alla difesa, segna 2 reti e fornisce 3 assist, contribuendo alla bellissima stagione del Granada, arrivato alla fine 7mo.

In questa stagione è rimasto al Granada, sempre in prestito, ed è tra le certezze degli andalusi. Spostato 20 metri più avanti nella posizione di trequartista, Yangel si è reso protagonista di 3 gol in 2 presenze nei preliminari di Europa League e 2 reti in Liga, in 5 presenze.

Con la rappresentativa venezuelana ha iniziato a giocare già nella Nazionale under 17 giocando 4 partite e segnando 2 reti. Con la Nazionale under20 invece gioca 15 volte e segna 3 reti. In particolare, con l’under 20, gioca il Campionato Sudamericano Sub-20 e soprattutto il Mondiale di categoria del 2017, quello nel quale esplose Riccardo Orsolini, capocannoniere del torneo e il connazionale Yeferson Soteldo (qui la sua scheda).
Con la Nazionale fa l’esordio già nel 2016, a 18 anni. Da allora è diventato progressivamente titolare, collezionando fino ad oggi 22 presenze e 2 reti.

184 cm x 76 kg, è un giocatore con un fisico longilineo e una struttura muscolare ben sviluppata e uniforme. Forte fisicamente e dotato di capacità di interdizione molto importanti Yangel esprime la sua potenza soprattutto nei contrasti e nella corsa. Per caratteristiche fisiche e tattiche inizialmente veniva paragonato al General Tomas Rincon.

Tuttavia, Yangel è dotato di un ottimo piede destro, col quale è in grado di giocare sia sul corto che sul lungo, senza alcun problema. Capacità tecniche e balistiche gli permettono di essere un ottimo regista davanti alla difesa. Infatti, per lunghi tratti della sua carriera grazie alla bravura sia in interdizione, che in impostazione, ha giocato come mediano davanti alla difesa.

Rispetto a Rincon comunque Yangel è dotato di una naturale visione di gioco che gli permette talvolta di giocare più avanzato, come accaduto all’inizio di questa stagione. Nella quale peraltro ha potuto mettere in mostra doti realizzative notevoli segnando già 5 reti. L’ultima decisiva, già citata, per la vittoria sul Siviglia.

Bravo con i piedi e dotato fisicamente, completa il suo bagaglio tecnico con un’ottima abilità nel gioco aereo, non a caso alcuni dei suoi gol sono arrivati infatti con il colpo di testa, grazie a fantastici inserimenti arrivando appunto dalla posizione di trequartista.

Yangel è dunque una delle grandi speranze del calcio vinotinto e quest’anno a 22 anni ormai compiuti sta terminando la sua maturazione in un campionato caratterizzato da grande qualità come La Liga. Difficile dire se il City avrà, al termine della stagione, intenzione di puntare su di lui. Transfermarkt gli assegna oggi una valutazione di circa 10 milioni di euro. In una stagione “normale, la sua valutazione con questi pochi gol sarebbe schizzata alle stelle. Oggi, causa coronavirus, sarà probabilmente possibile acquistarlo per 15/20 milioni.



Ultima modifica il Mercoledì, 21 Ottobre 2020 18:31
Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.