Milinkovic-Savic e Sansone Milinkovic-Savic e Sansone corrieredellosport.it

VERSO LAZIO-BOLOGNA - La partita di Siniša. Tornano De Silvestri e Immobile, dubbio Milinković-Savić

Scritto da  Ott 23, 2020

A caccia di riscatto. E' l'obiettivo comune di Lazio e Bologna, che domani sera si sfideranno all'Olimpico in una partita che non si può sbagliare. I rossoblù devono rifarsi dopo il ko casalingo contro il Sassuolo, i biancocelesti - dopo la vittoria contro il Dortmund in Champions - hanno parzialmente dimenticato la batosta subita a Genova contro la Sampdoria.

COME ARRIVA LA LAZIO - Inzaghi può essere soddisfatto perché, dopo i tre gol incassati a Marassi, ha ricevuto una convincente risposta dal gruppo nella gara di Champions. Testa ora al Bologna: contro i rossoblù verrà riproposto il 3-5-2 con Strakosha in porta, linea a 3 difensiva con Hoedt, Acerbi e Patric, in vantaggio su Luiz Felipe. Centrocampo a 5 con Fares, Luis Alberto, Leiva, Milinkovic e uno tra Anderson e Marusic, con quest'ultimo in leggero vantaggio. Nessun dubbio dubbio sul tandem di attacco: pronti Correa e Immobile.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric (L.Felipe), Hoedt, Acerbi; Marusic (Anderson), Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto, Fares; Correa, Immobile

COME ARRIVA IL BOLOGNA - I rossoblù non possono più sbagliare dopo due sconfitte consecutive. Mihajlovic, dopo gli infortuni di Medel, Poli, Dijks e Olsen, può sorridere perché De Silvestri, uscito contro il Sassuolo per una contusione al ginocchio sinistro, è recuperato. Pronto il 4-2-3-1 con Skorupski in porta, mentre in difesa pronti quindi De Silvestri, Tomiyasu, Danilo e Hickey. La mediana sarà formata da Svanberg e Schouten, sulle trequarti spazio Orsolini, Soriano e Barrow. Unica punta Palacio, in vantaggio su Sansone.

BOLOGNA: (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Hickey; Svanberg, Schouten; Orsolini, Soriano, Barrow, Palacio (Sansone).

TERNA ARBITRALE - Sarà Massimiliano Irrati l'arbitro della gara, assistito in campo dai guardalinee Fiorito e Zingarelli; Dionisi il quarto uomo. In regia al VAR ci sarà Mazzoleni, coadiuvato da Di Vuolo. 

STATISTICHE - (Powered by OPTA) - Il Bologna ha vinto soltanto una delle ultime 19 trasferte di Serie A contro la Lazio - completano il parziale 12 successi biancocelesti e sei pareggi. I biancocelesti non raccoglievano quattro punti o meno nelle prime quattro partite stagionali di Serie A dal 2014/15, quando alla guida del club c'era Stefano Pioli. Sarà la partita di Mihajlovic che ritrova la Lazio, squadra con cui ha collezionato 126 presenze da giocatore in Serie A. Quella biancoceleste è la maglia con cui Sinisa ha realizzato più reti nel massimo campionato italiano (20). Pericoli Immobile e Palacio: l'attaccante laziale ha messo lo zampino in quattro reti nelle ultime tre sfide di Serie A contro il Bologna (due centri e due assist). Solo al Parma (11) l'argentino ha rifilato più gol che alla Lazio (otto) in Serie A; tuttavia, l'attaccante del Bologna ha realizzato una sola rete nelle ultime nove sfide contro i biancocelesti in A.

PRECEDENTI - Sarà la sfida numero 133 in A tra le due squadre: comanda la Lazio con 51 vittorie, 44 invece quelle dei rossoblù. 37, invece, i pareggi. L'ultimo Lazio-Bologna, giocato a febbraio scorso, si è concluso per 2-0. Il Bologna non vince contro la Lazio da 14 partite: ultimo successo il 3-1 all'Olimpico datato 11 marzo 2012.

Non si può più sbagliare: Lazio e Bologna, dopo un difficile avvio di campionato, hanno bisogno di riscattarsi. L'ultima parola spetterà al campo, come sempre.

 

 

Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000 Cuori Rossoblu ha scritto per Mondoprimavera e Jzsportnews.com. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato, Vocegiallorossa e Numero-Diez. Ha partecipato l'anno scorso al Workshop di Giornalismo sportivo a Bologna, che ha visto docenti come Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca il più possibile di raccontare il lato romantico dello sport, con storie che possano far emozionare.