Il Bologna Femminile batte 8-0 il Vis Civitanova

Scritto da  Ott 25, 2020

Troppo Bologna per una Vis Civitanova volenterosa ma poco attenta e non in grado di difendersi dal gioco costruito dalle ragazze di Michelangelo Galasso e dalla velocità di Magnusson, Mastel e Minelli. Le rossoblù, vestite di bianco per l’occasione, vincono 8-0 portandosi a tre vittorie consecutive in campionato e quattro di fila considerando anche la prima in Coppa Italia, mettendo anche in scena il primo “clean sheet” tanto agognato dalla squadra maschile. Non c’è stata partita, col Bologna sempre in attacco, passato in vantaggio al 16° e dilagato poi per 6-0 nel primo tempo per un totale di 8-0. La festa della bella vittoria però è azzoppata dall’assenza di Giovanni Sgobba, accompagnatore della squadra a cui vanno le nostre più sentite condoglianze dato che non era presente a causa della morte della madre.

La partita

Il Bologna parte aggressivo come sempre, e già al 5° Sciarrone imbuca un assist per la Arcamone che arriva a tu per tu col portiere mettendo però a lato un delizioso pallonetto che poteva portare il vantaggio alle padrone di casa. Al 9° Alice Magnusson viene servita in profondità, ma il bel triangolo con la Mastel porta la svedese ad ottenere solo un calcio d’angolo. Un minuto dopo, Gaia Mastel manca l’aggancio in area da sola davanti al portiere ospite. Il Bologna attacca, ed il Vis Civitanova si divende per poi ripartire in contropiede, ma Simone e Sciarrone fanno buona guardia disinnescando tutti gli attacchi delle ospiti.

Al 16° succede quello che non ti aspetti: punizione per il Vis Civitanova dentro la loro area di rigore, il portiere passa il pallone ad un difensore che non si accorge che il gioco è ripreso, Gaia Mastel la anticipa, e punta la porta con tutta la difesa ospite che chiama l’arbitro senza cercare di contrapporsi all’attaccante bolognese che segna a porta vuota l’1-0. Al 18° bella azione di Alice Magnusson in mezzo all’area e scarico verso Martina Marcanti che batte a rete, ma il portiere ospite ribatte nonostante qualche difficoltà. La pressione del Bologna continua, per cercare il raddoppio, ed alla fine ne esce una goleada: al 20° Alessia Minelli taglia bene dalla fascia e viene servita splendidamente dalla Marcanti per il gol del 2-0, un minuto dopo Gaia Mastel riceve palla al limite dell’area e tira di prima intenzione segnando il 3-0 con la complicità del portiere ospite. Al 29° Rambaldi spreca clamorosamente uno splendido passaggio in mezzo della Magnusson, che, dopo aver ricevuto in fascia un bel lancio dalla Arcamone, aveva pescato la compagna con un bel passaggio. Ma il 4-0 arriva due minuti dopo, infatti la velocità della Magnusson viene sfruttata nuovamente, ma questa volta Alice punta diretta la porta dopo essere partita sul filo del fuorigioco e segna a tu per tu col portiere, da posizione angolata.

Tra altre numerose azioni bolognesi, Elena Simone riesce a salvare in scivolata sulla Ferrini, che era da sola davanti a Bassi, evitando il gol della bandiera delle marchigiane. Ma le protagoniste sono ancora le ragazze di mister Galasso: al 38° su calcio d’angolo pennellato da Beatrice Sciarrone, Giulia Arcamone segna con un bel colpo di testa, ed al 45° Gaia Mastel servita dalla Magnusson salta anche il portiere e segna la propria tripletta ed il 6-0 del Bologna.

La ripresa inizia con le padrone di casa ancora con il piede sull’accelleratore. Al 53° Alice Magnusson spara alto da posizione invitante, ed una serie di occasioni della stessa svedese e di Alessia Minelli vengono disinnescate, così come tutti i contropiede che la Vis Civitanova tenta di mettere in atto. In uno di questi la difesa del Bologna riesce a fare un break importante, servendo Alessia Minelli in fascia, che saltata la propria avversaria, arriva sul fondo e mette nel mezzo un preciso passaggio che Alice Magnusson mette in rete per la propria doppietta personale ed il 7-0 rossoblù. Il risultato cambia ancora per l’8-0 finale al 76°, quando una splendida azione di Sara Zanetti si conclude con un assist per Manar Hassanaine che stoppa al centro dell’area e segna l’ultima rete della partita, non prima però, che la stessa Zanetti avesse colpito, sei minuti prima, una traversa con un bel tiro da fuori area.

Un Bologna decisamente superiore che ha rischiato davvero poco ed ha addirittura sprecato nonostante l’8-0 finale, può dirsi soddisfatto al di là del risultato per l’ottimo gioco prodotto. Bene anche il capitano Enrica Bassi, chiamata solo una volta in causa, si è ben comportata con una bella parata. Nonostante la sconfitta pesante, va concesso l’onore delle armi alle ospiti, che nonostante il pesante passivo hanno sempre cercato di giocare la palla e provato fino all’ultimo momento di raggiungere la rete, senza mai darsi per vinte: una cosa non semplice quando si perde in modo così netto.

Il tabellino

Bologna F.C. 1909: Bassi, Giuliano, Becchimanzi, Marcanti (45’ Racioppo), Simone, Rambaldi (45’ Zanetti), Sciarrone, Arcamone, Mastel (55’ Hassanaine), Magnusson (61’ Filippini), Minelli (73’ Patelli). A disp.: Sassi, Berselli, Shili, Cartarasa. All.: Michelangelo Galasso

Vis Civitanova: Monzi, Ferrini (51’ Parmegiani), Langiotti, Bracalente (51’ Fermani), Coccia, Monzi (54’ Ciccalè), Natalini, Lanciotti, Ranzuglia (62’ Babucci), Poli, Rastelli. A disp.: Brutti, Serenelli, Lelli, Boccanera. All.: Perini

Marcatrici: 16’, 21’ e 45’ Mastel, 20’ Minelli, 31’ e 61’ Magnusson, 38’ Arcamone, 76’ Hassanaine (B).

Ammonite: 85' Arcamone (B)

Ultima modifica il Lunedì, 26 Ottobre 2020 09:49
Simone Zanetti

Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.