Stampa questa pagina
Bologna-Cagliari, ricomincio da tre crediti immagine: Damiano Fiorentini - 1000 Cuori Rossoblu

Bologna-Cagliari, ricomincio da tre

Scritto da  Nov 01, 2020

Tre come i punti portati a casa ieri, tre come i gol messi a referto dal Bologna, in una partita che pronti via si era subito messa in salita per i rossoblu felsinei, con il solito Joao Pedro ad aprire le danze. Primo tempo piuttosto equilibrato, con le squadre che - come da pronostico - fanno della qualità offensiva la propria arma migliore, proponendo entrambe uno spregiudicato 4-2-3-1 e cominciando l’azione dal basso con tre difensori e uno dei due centrocampisti ad impostare, Schouten per il Bologna e Rog per il Cagliari. È il Bologna però ad avere le occasioni migliori con Palacio, Barrow e Svanberg che costringono Cragno a sfoggiare tutto il suo valore, fino al 45’ quando il numero 99 decide di tirare fuori dal cilindro un euro gol, uno dei suoi, rientrando sul destro e piazzando la palla nel sette. 

Secondo tempo che si riapre esattamente come il primo, con il Cagliari che si riporta subito in vantaggio con Simeone, lasciato colpevolmente troppo solo nell’area piccola, aspetto su cui Mihajlović e il suo staff dovrà lavorare vista la mole di gol subiti. Poco male, perché in appena quattro minuti, Soriano prima e Barrow poi raddrizzano subito la partita, fissando il punteggio sul 3-2. Da lì il Cagliari nonostante gli inserimenti di Ounas, Pavoletti e Cerri non si renderà più di tanto pericoloso (a parte un’incursione di Ounas neutralizzata da un attento Skorupski), anzi, sarà Barrow ad andare vicino alla tripletta imbeccato da un ritrovato (almeno per ora) Orsolini che ieri, come sottolineato dallo stesso Mihajlović, è rimasto concentrato per tutti i 90’ minuti. In generale però tutta la squadra ha dato prova di grande carattere e attaccamento alla maglia, considerate le numerosissime defezioni in tutti i reparti e la quasi assenza di alternative in panchina, soprattutto in attacco, con Vignato unico punto di riferimento in attacco dal 90’ in poi. 

Visti i precedenti la preoccupazione che il Cagliari la pareggiasse all'ultimo era tangibile, ma alla fine il Bologna stringendo i denti è riuscita ad avere la meglio sugli ospiti, in una partita tutt'altro che semplice e banale. Prossima impegno contro il Napoli di nuovo al Dall'Ara, altra gara complicatissima, ma che con la giusta attenzione e concentrazione il Bologna potrà, come sempre, giocarsi dall'inizio alla fine. 

Ultima modifica il Domenica, 01 Novembre 2020 18:10
Gianluca Gennai

Studente di Giurisprudenza all’università di Bologna, appassionato del Bologna sin dalla più tenera età. Tifo ergo scrivo.