La Bottega dei Talenti - Adrian Grbić NIcolas Creach via Lé Télégramme

La Bottega dei Talenti - Adrian Grbić

Scritto da  Nov 01, 2020

Con il passare delle giornate, nonostante i discreti risultati raccolti in fase realizzativa, è diventato lampante, se già non lo fosse stato, il bisogno del Bologna di un attaccante centrale. Nelle ultime ore sono stati due i profili accostati alla maglia dei felsinei, Mario Mandzukic, attualmente svincolato, e Adrian Grbic. La Bottega dei Talenti di oggi vi porterà a conoscere il giocatore austriaco, attualmente in forza al Lorient, in Francia.

Adrian nasce a Vienna, il 4 agosto 1996. Inizia a giocare a calcio in una delle squadre della capitale, il Wiener Viktoria, prima di essere portato nelle giovanili del Rapid Vienna all’età di 8 anni. Ancora non sedicenne lascia la città natale e si unisce alla formazione under 17 dello Stoccarda. Alla prima stagione in Germania raccoglie 4 assist e 21 gol in altrettante presenze. Gli ottimi risultati raccolti con l’under 17 gli valgono il posto da titolare anche con la squadra U19. In due stagioni sigla 31 gol, fornendo 4 assist ai compagni di squadra in 47 presenze. Nel 2015/2016 lascia le giovanili per unirsi alla seconda squadra del club di Stoccarda, che militava il 3. Liga (la nostra serie C). Tuttavia in 15 presenze, quasi tutte da subentrante con un minutaggio molto limitato, non riesce a trovare la via del gol. Nel 2016 passa a titolo gratuito al Floridsdorfer AC che milita in 2. Liga in Austria. Tornato in patria sigla 7 gol in 29  presenze e dopo 1 anno passa all’Altach, in Bundesliga austriaca. Partito con il ruolo di seconda scelta, con prestazioni solide, anche al servizio della squadra, conquista il posto da titolare. A fine campionato segna 7 gol in 26 presenze complessive, 14 delle quali da titolari. Nella seconda stagione però il suo ruolo torna ad essere precario e saranno solo 5 le presenze da titolare (su 16 totali) e 4 i gol realizzati. Nel 2019, a 23 anni, si trasferisce in Francia, in seconda divisione al Clerment dove trova la sua miglior stagione tra i grandi siglando 17 gol in 26 presenze, quasi la metà dei gol di tutto il club. Le ottime prestazioni valgono la chiamata in Ligue 1. Nel 2020 passa infatti al Lorient per 9 milioni di euro, nonostante fosse stato cercato anche da vari club inglesi di media fascia. Finora in 8 presenze ha siglato 2 reti. Le ottime prestazioni in Francia gli sono anche valse la convocazione in nazionale maggiore, dopo quasi 70 presenze con le nazionali minori. A ottobre, nella vittoria per 2 a 1 contro la Grecia, ha siglato il suo primo gol con la nazionale austriaca. 

Grbic è dotato di ottimo movimento senza palla ed è solito scendere verso il centrocampo per raccogliere palla o per aiutare la creazione di gioco. Attaccante mobile ed agile, in grado di giocare anche sulle fasce, pur prediligendo il gioco da punta classica. Ambidestro di piede, dotato di buona comprensione dello sviluppo del gioco, è in grado di segnare sia da dentro che da fuori area. Impressionante il suo apporto in fase realizzativa se si considera che a livello statistico, nella passata stagione, i suoi expected goals erano appena 10, che indica che i 17 da lui realizzati sono superiori a quelli solitamente segnati in situazioni analoghe. 

 

A 24 anni Adrian ha ancora ampi margini di miglioramento, soprattutto in fase di dribbling, ma grazie alla sua duttilità, ed alle sue eccellenti qualità tecniche, può sicuramente diventare un giocatore importante e fare bene anche sotto le Due Torri, se il Bologna dovesse effettivamente concretizzare le sue intenzioni. 

 

Nicolò Leva

Appassionato di sport, dal calcio al football americano, dal tennis ai motori. Da buon laureato in economia cerco e racconto i numeri che si nascondono dietro ogni avvenimento.