Gary Medel, 33 anni Gary Medel, 33 anni 1000 cuori Rossoblu

Il Resto del Carlino - BFC, le chiamate delle nazionali fanno paura

Scritto da  Nov 04, 2020

Mai come oggi la pausa nazionali, che avrà luogo dopo la gara con il Napoli, fa rima con paura. Paura degli infortuni e soprattutto paura di tornare contagiati dal Covid-19. Il Bologna è tra i pochissimi club che fin qui non ha registrato nessun caso positivo tra i suoi giocatori. Per questo il viaggiare e entrare in contatto con altri giocatori di altri club spaventa Sinisa Mihajlovic e i suoi collaboratori.

I rossoblù che potenzialmente rischiano di essere convocati dalle rispettive nazionali sono una decina. Tra i candidati ci sono Skorupski, Tomiyasu, Hickey, Baldursson, Dominguez, Svanberg, Orsolini e Barrow, più i casi dubbi di Medel e Vignato. Quasi tutti giocatori non ai margini della rosa ma nel giro dei titolari, soprattutto ora che il gruppo è falcidiato dalle assenze per infortunio.

Questo momento, con i contagi che stanno salendo in tutto il globo e le rispettive nazioni che stanno prendendo seri provvedimenti, non è sicuramente tra i migliori per uscire dalla propria zona di comfort. Ovviamente il Bologna non si fascia la testa e dopo aver preso atto delle proteste di Inter e Napoli contro le chiamate in nazionale dei rispettivi calciatori, attende che arrivi la lista convocati a Casteldebole. 

C’è chi è più sicuro di dover partire e chi invece non lo è. Orsolini si trova fra questi ultimi, insieme a Vignato, in quanto ieri la Figc ha comunicato che per i prossimi tre impegni dell’Under 21 azzurra, sarà convocata una Under 21 di scorta. Decisione presa con il chiaro intento di allontanare il rischio che un focolaio possa far rinviare le partite. 

Infine, riguardo al tema Medel, se Sinisa deciderà di portarlo anche solo in panchina contro il Napoli, il Cile quasi sicuramente convocherà il suo capitano. Quindi è  molto probabile che il “Pitbull” recuperi con molta calma. 

Fonte: Il Resto del Carlino, articolo di Massimo Vitali 

Giacomo Placucci

Studente di Scienze della Comunicazione, presso la facoltà di Lettere e Beni Culturali di Bologna, grande appassionato di calcio e di tutto il mondo che gli gira attorno. Sogno di diventare un giornalista sportivo.