Il Resto del Carlino - A Casteldebole ci sarà presto un confronto tra dirigenti e tecnico Damiano Fiorentini per 1000 Cuori Rossoblu

Il Resto del Carlino - A Casteldebole ci sarà presto un confronto tra dirigenti e tecnico

Scritto da  Nov 10, 2020

sconfitte nelle prime 7 partite di campionato per il Bologna.
Se da un lato è vero che siamo solo all'inizio del campionato e la strada è ancora molto lunga, dall'altro è vero che la società e anche il gruppo squadra si aspettavano un inizio totalmente differente.
Questo nonostante in estate si fosse chiaramente capito che gli obiettivi della squadra di Mihajlovic avrebbero subito un ridimensionamento, almeno per quest'anno, data la situazione Covid-19.

C'è da dire anche che il Bologna è stato abbastanza sfortunato sul fronte infermeria, attualmente infatti i giocatori indisponibili sono ben 8: Dijks, Poli, Santander, Skov Olsen -questi 4 a causa di traumi-, Sansone, Hickey, Medel e Mbaye -questi altri 4 per via di infortuni muscolari-.

Molti di questi giocatori attualmente indisponibili (il primo a recuperare dovrebbe essere Gary Medel), sono i veri senatori della squadra, e in un club che punta moltissimo sui giovani, sarebbero stati molto utili, soprattutto all'inizio.
Alcuni ragazzi infatti al momento stanno avendo alcune difficoltà: Barrow deve ancora ingranare al meglio, Orsolini sta facendo fatica come mai prima d'ora, e Dominguez non ha ancora un posto fisso in campo.

Dopo 7 giornate, il Bologna si trova a un solo punto dalla zona retrocessione. 
Di certo nessuno si aspettava di giocare per un piazzamento in Europa League, ma nemmeno di essere in questa posizione.
Il Bologna ha sprecato tante occasioni, vedi la partita emblematica di Benevento, o ancora quella con il Sassuolo, per non parlare di quelle contro Lazio e, appunto, Napoli.

Gli allenamenti, complice la sosta del campionato, riprenderanno domani.
Molto probabile un confronto tra società e allenatore (e forse anche giocatori) domani a Casteldebole.

Serve cercare di restare uniti e soprattutto programmare il mercato di gennaio.
Già, perché se è vero che in estate non è arrivata la tanto sperata punta, a gennaio molto probabilmente dovrà arrivare, dal momento che Santander ne avrà per parecchi mesi.

Tutti i giocatori sono chiamati a fare di più, se si pensa che solo Tomiyasu, Barrow e Soriano compaiono nelle singole classifiche della Lega Serie A, rispettivamente per recuperi fatti (66), passaggi chiave (5) e gol/assist.
E chissà che a Sinisa non venga in mente di provare prima o poi una difesa a tre, visti i tanti indisponibili.

(Fonte: Il Resto del Carlino - Marcello Giordano)

Deborah Carboni

Aspirante giornalista sportiva con il Bologna nel cuore. Studentessa di Scienze della Comunicazione.