Il Resto del Carlino - Incontro tra Fenucci e il Comune: prende corpo l'ipotesi stadio temporaneo crediti immagine: Pietro Pieralisi - 1000 Cuori Rossoblu

Il Resto del Carlino - Incontro tra Fenucci e il Comune: prende corpo l'ipotesi stadio temporaneo

Scritto da  Nov 13, 2020

Nuova apertura del Comune sul fronte stadio temporaneo, in attesa dei lavori che - tra il 2022 e il 2024 - si occuperanno della ristrutturazione del Dall’Ara. Proprio nelle ultime ore infatti è avvenuto un confronto tra la dirigenza rossoblù e il Comune di Bologna, con Fenucci che avrebbe richiesto ufficialmente la disponibilità dei terreni del CAAB o della Fiera per costruire un impianto temporaneo.

L’amministrazione comunale, oltre al versamento di 40 milioni di euro per il restyling del Dall’Ara, non contribuirà economicamente alla costruzione dello stadio temporaneo, con un costo totale che si aggirerebbe tra i 10 e i 12 milioni di euro. L’ad del Bologna ha quindi contattato Ente Fiera, Fico e mondo cooperativo locale per finanziare l’operazione, avendo già messo da parte circa 3 milioni di euro. Inoltre la dirigenza, una volta riottenute le chiavi del Dall’Ara, si dice pronta a mantenere attivo l’impianto per ospitare le partite del Bologna Femminile e della Primavera, anche se sul punto l’amministrazione dovrà fare le proprie valutazioni. 

Insomma, manca ancora l’ufficialità ma il confronto è stato positivo e costruttivo e si va verso una fumata bianca. La scelta dello stadio temporaneo è rilevante anche in termini di fidelizzazione dei tifosi che, dopo quasi un anno di partite a porte chiuse, si vedrebbero costretti - qualora il progetto stadio temporaneo non si dovesse concludere - a fare la spola tra Ravenna e Bologna. 

Fonte: Massimo Vitali - Il Resto del Carlino

Gianluca Gennai

Studente di Giurisprudenza all’università di Bologna, appassionato del Bologna sin dalla più tenera età. Tifo ergo scrivo.