Gary Medel, 33 anni Gary Medel, 33 anni 1000 cuori Rossoblu

Il Resto del Carlino - Gary Medel è pronto a tornare da difensore centrale

Scritto da  Nov 25, 2020

L’obiettivo è chiaro nella mente di Sinisa e del Bologna: qualificazione a gli ottavi di Coppa Italia. Per questo motivo contro lo Spezia, il turnover sarà più equilibrato rispetto alla partita con la Reggina, in cui il solo Tomiyasu non faceva parte delle seconde linee. Questa partita sarà anche fondamentale per il reinserimento di alcuni giocatori appena rientrati da infortuni, come Gary Medel

Il tecnico serbo però intende riprovare l’esperimento già tentato a Benevento, partita tra l’altro in cui lo Medel stesso si procurò la lesione muscolare al polpaccio. Mihajlovic deve trovare ancora degli equilibri difensivi che mancano alla squadra. Per questo nell’allenamento alla vigilia del match il pitbull è stato provato in coppia difensiva al fianco di Tomiyasu. 

Era stato proprio il cileno a proporsi di arretrare nel reparto difensivo, dopo la strabiliante performance dell’ultima giornata a Torino. L’insistenza del giocatore sommata alla crisi provocata dall’emergenza Covid e del mercato, ha portato la dirigenza rossoblù, inizialmente scettica di tale cambiamento, a rivedere i piani. Medel, che da difensore centrale ha vinto con il Cile ben due Copa America, con la sua esperienza, il suo carisma e la sua tecnica, che potrebbe finalmente regalare a Sinisa la tanto cercata costruzione dalla difesa, potrebbe essere l’uomo perfetto per il reparto difensivo felsineo e per consacrare Tomiyasu come difensore centrale. L’unico problema riguarda i centimetri in quanto verrebbe meno un uomo sui calci piazzati, e per una squadra che ha subito 4 gol da palla inattiva in 8 partite non è un dato da sottovalutare. Comunque, Mihajlovic contro lo Spezia sperimenterà e valuterà se sarà il momento di rilanciare il pitbull arretrato anche in campionato.

Fonte: Il Resto del Carlino, articolo di Marcello Giordano 

Giacomo Placucci

Descrittivo: Studente di Scienze della Comunicazione, presso la facoltà di Lettere e Beni Culturali di Bologna, grande appassionato di calcio e di tutto il mondo che gli gira attorno. Sogno di diventare un giornalista sportivo.