Resto del Carlino -  La differenza c’è e si vede Fonte immagine: ANSA

Resto del Carlino - La differenza c’è e si vede

Scritto da  Dic 06, 2020

Condivisibile il punto di vista di Franco Caniato in uscita oggi sul Resto del Carlino, che non si sofferma troppo sulla sconfitta di ieri sera contro l’Inter. La differenza tra le due formazioni c’è e si vede tutta, ed in tutta onestà, nonostante in tanti sognassero un altro bel colpo a San Siro, la sconfitta può starci.

Può starci perché tecnicamente e fisicamente i nerazzurri sono molto più forti dei rossoblù, può starci perché quando giochi contro un atleta come Lukaku, diventa davvero difficile difendersi. Il Bologna ci ha provato utilizzando vari giocatori, tentando dall’anticipo alla trattenuta per la maglia, ma la forza del belga è stata (come avviene spesso) soverchiante.

Inoltre la squadra di Conte è apparsa decisamente carica dopo la vittoria strappata davvero con i denti in Champions League per lasciarsi imbrigliare da un Bologna che pur facendo il proprio, non è sembrato credere più di tanto nell’impresa. Ed infatti purtroppo la regola del “non c’è due senza tre” è stata interrotta.

Forse, suggerisce Caniato, è mancata un po’ di grinta alla squadra e non sarebbe male vederla nelle prossima gare, ma la verità è che la sconfitta di ieri era prevedibile e che tutto sommato può starci, vista la differenza tra le due formazioni.

Ultima modifica il Domenica, 06 Dicembre 2020 07:52
Simone Zanetti

Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.