Mihajlovic: “Arbitraggio ingiusto, potevamo giocarcela 10 vs 10”

Scritto da  Gen 06, 2021

Sinisa Mihajlovic ha commentato così il match contro l’Udinese: “Pareggio giusto. Anche se in 11 contro 11 non c’è stata partita. Se avessimo finito il match in parità di giocatori avremmo vinto, in 10 loro hanno dominato quindi ribadisco che il pareggio è giusto. Mi rode naturalmente perché hanno pareggiato nel recupero. La cosa che non mi è piaciuta affatto è l’arbitraggio, siamo la squadra più ammonita d’Europa. Io non posso stare zitto, e se c’è qualcosa che non va io lo dico liberamente e me ne prendo ogni responsabilità. Chi c’è nella mia squadra che mena? Io non lo posso accettare, ogni fallo un’ammonizione. Alla fine, potevamo giocarcela 10 contro 10, perché il secondo fallo di Becao era da ammonizione. Noi giochiamo a calcio, ma è più facile ammonire un ragazzo di 20 anni. Svanberg ha fatto gol, ha giocato e fatto quel che doveva fare. I rossi si prendono per falli e non per proteste, quindi va bene così. Non discuto il rosso, ci stava, ma non possono esserci due pesi due misure. Mi dispiace per i ragazzi perché si meritavano questa vittoria. Hanno difeso bene, abbiamo rischiato poco, rimane il rammarico. Pareggite? A voi non va mai bene niente. Ma nemmeno a me vanno bene 5 pareggi di fila, insomma quando non puoi vincere meglio pareggiare. Tomiyasu è un grande giocatore, il suo ruolo è quello di difensore centrale. Lui fisicamente è forte, è intelligente perché quando gli dico qualcosa lo applica subito. Gli manca un po' di furbizia, nel campionato italiano acquisirà esperienza e diventerà un grandissimo difensore in grado di ricoprire ogni ruolo.”

Ultima modifica il Mercoledì, 06 Gennaio 2021 17:53