Rodrigo Palacio e Mattia Destro, doppio ex nella sfida di domani Rodrigo Palacio e Mattia Destro, doppio ex nella sfida di domani www.1000Cuorirossoblu.it

Il Ritorno dell'Ex: Genoa - Bologna

Scritto da  Alessio Saturno Gen 09, 2021

 

 

Il Bologna affronterà il Genoa, a Marassi, per la 17esima giornata di Serie A. Numerosi i doppi ex che scenderanno in campo. Partiamo dall’ultimo arrivato, Adama Soumaoro. Il difensore francese ha giocato mezza stagione al Genoa, da febbraio ad agosto dello scorso anno. Per un totale di 8 partite e una marcatura, proprio contro il Bologna alla sua seconda partita da titolare con il grifone. Dopo una partenza sprint, è andato poi smarrendosi piano piano. È un calciatore fisico, dotato di grande atletismo e forza. Che sia il giusto acquisto per dare stabilità al reparto arretrato. Forza Soumaoro e benvenuto.

Ad accogliere il francese ci sarà sicuramente Rodrigo Palacio, simbolo e capitano di questo Bologna. L’argentino ha giocato a Marassi dal 2009 al 2012. Il primo gol l’ha realizzato in Europa League proprio contro il Lille, ex squadra di Soumaoro. In 3 anni di Genoa, Palacio è sceso in campo 90 volte, realizzato 35 gol e servito 23 assist. Dal 2017 è un calciatore del Bologna.

Con i rossoblù emiliani non ha dimostrato la stessa vena realizzativa che aveva messo in mostra con i liguri. Stacanovista per antonomasia, in Emilia ha realizzato 16 gol in 112 presenze. Nonostante l’età quando scende in campo è sempre tra i calciatori che percorrono più chilometri. Quest’anno, con l’assenza momentanea di Poli, si è caricato la squadra sulle spalle già prima di indossare la fascia da capitano. Un calciatore da ammirare sempre, simbolo di professionalità e correttezza. In 212 presenze totali con i due club è stato espulso una sola volta, al Genoa, peraltro in una situazione molto ambigua. In una lite con Moretti, l’arbitro Tagliavento, convinto che Palacio ce l’avesse con lui, lo espelle giustificando l’espulsione con il fatto di aver sentito un “vaff…” nei suoi confronti.

Spostandoci sui doppi ex rossoblù sponda Genoa troviamo un calciatore per reparto, eccetto i portieri, che ha indossato la casacca bolognese. Partendo dal reparto difensivo troviamo Mattia Bani che ha giocato al Bologna una sola stagione, 2019-20. Probabilmente la migliore della sua carriera sia dal punto di vista realizzativo, essendo comunque un difensore, sia dal punto di vista

prestazionale. In 27 partite disputate ha realizzato 4 marcature. Addio, il suo, dal sapore un po' amaro. Girato al Genoa con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 2 milioni e mezzo.

Finora ha giocato 10 partite stagionali. Bani al Genoa però c’era già stato, con la Primavera dal 2011 al 2012. In una stagione e mezzo di primavera, il difensore di origine toscana, ha disputato 32 partite e realizzato anche 2 marcature.

Passando al centrocampo troviamo Ivan Radovanovic, che è stato al Bologna nella stagione 2010-11, ha giocato 12 partite e realizzato anche una marcatura in Coppa Italia contro il Modena. Da gennaio 2019 è un calciatore del Genoa. Con il grifone ad oggi ha disputato 52 partite senza mai andare a rete. Anche quest’anno si sta dimostrando un punto fermo della difesa genoana, ha saltato appena 3 partite (contro Torino, Udinese e Parma).

In attacco abbiamo Mattia Destro, che è stato al Bologna fino alla scorsa estate. Era dal 2015 che vestiva la maglia bolognese. In 5 anni Destro ha giocato 112 partite e segnato 29 gol. Bologna per l’attaccante marchigiano è stata l’esperienza più lunga e duratura. È la piazza che a Mattia ha dedicato più tempo e pazienza di chiunque altra. Pazienza che Destro non ha sempre ricambiato. Di ricordi belli ne ha comunque lasciati, come il gol contro la Roma all’87esimo minuti di gioco, con il risultato sull’1-2 per i giallorossi in trasferta al Dall’Ara, che costò un punto al Bologna, ma un’emozione enorme per Destro e i suoi tifosi. Quest’estate ha fatto ritorno al Genoa, dove aveva iniziato tra i professionisti nel 2010. In quella stagione (2010-11) giocò 16 partite e realizzò 2 gol.

Questa volta, invece, sembra aver iniziato benissimo. L’aria del golfo ligure sembra averlo fatto rinascere. In 13 partite di campionato ha già messo a segno 5 gol e un assist. È il suo migliore inizio.

Negli anni sono passati diversi giocatori fra le due squadre, andiamo a vedere i più recenti come

Blarim Dzemaili che con i liguri ha disputato 100 partite e realizzato 38 reti. Mentre al Bologna ha giocato una prima volta, stagione 2016-17, realizzando 8 reti in 33 incontri. Tornato dopo un breve prestito al Montreal, ha giocato dal 2017 al 2020 69 incontri, con una media realizzativa nettamente inferiore, 4 gol in 3 anni. È sicuramente tra gli ex più rappresentativi.

Daniel Bessa è un altro doppio ex che di recente ha lasciato il Genoa, per la precisione nel 2019. In una stagione e mezzo con la maglia del grifone, Bessa ha realizzato 3 gol e 4 assist in 47 partite totali. Al Bologna invece ha giocato giovanissimo, aveva 21 anni e da poco si era affacciato al calcio professionistico. In una stagione in Emilia, 2014-15, ha giocato 27 partite e realizzato anche un gol contro il Frosinone.

Ultima modifica il Sabato, 09 Gennaio 2021 11:23