Sanabria con la maglia del Betis Siviglia Sanabria con la maglia del Betis Siviglia fonte immagine: sito ufficiale Betis Siviglia

Il Resto del Carlino - Calciomercato, nome nuovo per l'attacco: si tratta l'ex Genoa Sanabria

Scritto da  Gen 13, 2021

Continua a muoversi il Bologna in ottica mercato. Nonostante una situazione economica difficile un po’ per tutti, i dirigenti rossoblù sondano il mercato di gennaio alla ricerca di una punta che possa fare al caso del Bologna, ma in questi giorni sono cominciate a circolare le solite voci per il futuro.

L’ultimo nome per l’attacco è quello del paraguaiano Antonio Sanabria, 24 anni, attualmente al Betis Siviglia, ha trascorso la passata stagione e 6 mesi dell’annata 18/19 in prestito al Genoa, collezionando in totale 39 presenze e 9 reti nel nostro campionato.
Oltre a conoscere bene il nostro campionato Sanabria ha costi contenuti. Le indiscrezioni riportano una trattativa che si sta svolgendo sulla base di un prestito con diritto di riscatto fissato a 4 milioni; cifre contenute che andranno comunque finanziate in estate con qualche uscita in caso di esercizio dell’opzione d’acquisto.
Tuttavia il nazionale paraguaiano non è un nome sorprendente, oltre la conoscenza del campionato e dell’Italia, il calciatore è un pupillo di Walter Sabatini, che sotto la sua direzione sportiva lo portò nel settore giovanile della Roma nel 2014, a soli 18 anni, facendolo passare anche per un breve periodo tramite il Sassuolo.

Non solo l’immediato. Definita l’operazione Soumaoro, il Bologna che da fine mercato in poi deciderà cosa fare con e insieme a Rodrigo Palacio, sta sondando già qualche nome per il reparto avanzato. Uno di questi è quello di Robin Quaison. Trequartista o seconda punta, svedese, 27 anni, in forza al Mainz, Quaison che ha un passato al Palermo, ha un contratto in scadenza con la squadra tedesca il prossimo giugno ed è dunque un nome appetibile in virtù della possibilità di ingaggiarlo a parametro zero.

Un altro nome che trapela dall’ambiente degli scout, è quello di Marcos Paulo, 19enne brasiliano con passaporto portoghese, attualmente in forza ai brasiliani del Fluminense, che in questa stagione si sta distinguendo per un rendimento eccellente: 5 gol e 4 assist. A giugno potrebbe liberarsi.
Ma sempre in vista della prossima stagione, la dirigenza, sempre in avanti, continua a tenere i contatti con l’attaccante della Dynamo Kiev, Vladyslav Supryaga. Il suo nome è ancora attuale, anche se l’operazione non sarebbe ovviamente a costo zero.

L’altro reparto in cui si guarderà attorno il Bologna è quello di difesa. Con Medel sempre più richiesto dal Boca e in Cile, Tomiyasu che continua ad attirare importanti attenzioni dalle big e Danilo in scadenza, i dirigenti rossoblù tengono sotto controllo anche il mercato internazionale dei difensori.

Sullo sfondo, dietro il nome di Sanabria per rinforzare l’attacco rimangono i soliti noti con le solite difficoltà. Roberto Inglese, per cui il Parma ha alzato notevolmente il tiro delle richieste, Pietro Pellegri, che risulta essere una primissima scelta valutandone le sole qualità tecniche e l’età, ma per cui il Monaco dovrebbe essere disposto a un prestito con opzione di riscatto bassa, a circa 6 milioni. Un altro nome è quello Christian Kouamé. L’attaccante della Fiorentina, in realtà più conteso da Torino e Verona, tuttavia in queste ore pare essere stato bloccato dai viola. Dallo Spezia potrebbe invece tornare d’attualità il nome di Roberto Piccoli, visto il poco spazio a disposizione per l’ex Atalanta e l’intento dello Spezia di sfoltire la sua rosa extra-large.

 

Fonte: Marcello Giordano, Il Resto del Carlino

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.