Antonio Sanabria Antonio Sanabria Mondiali.it

Il Resto del Carlino - Sabatini marca stretto Sanabria e Pellegri, ma i club sparano alto

Scritto da  Gen 14, 2021

Continua la ricerca della punta "di diamante" per il Bologna. Che sia un'esigenza lo ha ripetuto svariate volte Mihajlovic, ma a confermarlo ulteriormente è il ds Walter Sabatini. Da quanto riportato da "Il Resto del Carlino", Sabatini avrebbe confermato l'attuale ricerca, dicendo di come sia difficile cercare un talento in Italia. Quindi, il Bologna cerca all'estero e non intende pagare alcun giocatore in sovrapprezzo, soprattutto in questo momento di crisi. 

Comunque sia l'elenco dei candidati si allunga, inserendo, tra i già citati Inglese (29) e Scamacca (21), pure Sanabria (24). Quest'ultimo sarebbe legato ai rossoblù, nonostante il giovane militi al Real Betis Siviglia. Il club spagnolo, per il momento, avrebbe chiesto per il giovane talento 10 milioni di euro, visto che gode della fiducia del tecnico. La cifra, però, sarebbe trattabile, visto il contratto in scadenza nel 2022 e il rinnovo pare tutt'altro che vicino. Per questo, il Bologna non molla e pensa alla formula migliore: in prestito, con diritto di riscatto tra un anno. E se il prezzo del riscatto scenderebbe intorno ai 5 milioni, Sanabria potrebbe tornare in Italia. 

Intanto, Sabatini e Bigon non smetto di marcare stretto Pietro Pellegrinaggi (19), con l'obiettivo di far cedere il Monaco alla proposta di prestito con diritto (senza obbligo) di riscatto a 6 milioni. I rossoblu restano sulle tracce anche di Supryaga, anche se il club spara ancora la cifra tra i 10 e i 15 milioni, e Piccoli, che potrebbe rientrare all'Atalanta dallo Spezia, anche se la formula sarà di un prestito secco. 

Nel frattempo, la società sta lavorando sull'uscita di Calabresi.

 

Fonte: M. Giordano / Il Resto del Carlino 

Matteo Linarello

Studio Scienze della Comunicazione, gioco a baseball da quando ero “cinno” e possiedo una fede multi-sportiva legata alla mia città: Bologna.
Mi piace lo sport in tutte le sue angolazioni: vederlo, praticarlo e raccontarlo.