Gazzetta dello Sport – Decide il rigore di Orsolini, il Verona paga alcune assenze Foto: Massimo Paolone/LaPresse

Gazzetta dello Sport – Decide il rigore di Orsolini, il Verona paga alcune assenze

Scritto da  Gen 17, 2021

Nell’articolo in uscita sulla Gazzetta dello Sport, Matteo Dalla Vite ragiona sull’esito della partita di ieri, evidenziando come il Bologna sia finalmente tornato ad esprimersi nei modi richiesti da Mihajlovic e come il Verona, pur giocando con la solita grinta ed attenzione, è stato punito forse troppo dall’assenza di Tameze in mezzo al campo, ed alla poca sostanza verticale dei centrocampisti schierati da Kuric, che non sono riusciti ad impensierire troppo la difesa rossoblù, ieri davvero molto attenta.

E così è uscita la terza gara stagionale in cui il Bologna non ha subito reti, e la terza in cui il Verona non ha segnato, anche per l’errore clamoroso di Kalinic davanti ad un’eccellete Skorupski. Schouten Dominguez e Soriano hanno dominato il centrocampo, con quest’ultimo che è stato tra i migliori in campo se non il migliore, vincendo la personale sfida col collega Zaccagni, proprio davanti agli occhi di Mancini che era in tribuna.

L’ultima cosa che emerge dalla gara, secondo Dalla Vite, è che Barrow non ha ancora le movenze del falso nueve, né quelle dalla prima punta. Non ha nemmeno la ferocia de deve avere un vero e proprio finalizzatore, ma dalla sua ha la giovane età, potrà anche imparare ad esserlo. Alla fine l’ottimo servizio di Schouten per Orsolini ed il rimorchio di Soriano valgono il rigore segnato dal numero sette rossoblù che, assieme alla parata di Skorupski su Kalinic, danno la vittoria al Bologna.

Ultima modifica il Domenica, 17 Gennaio 2021 08:07
Simone Zanetti

Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.