Calciomercato - Calabresi-Faragò, ci siamo. Si insiste per Sanabria, spuntano anche Scamacca e Swiderski

Scritto da  Gen 18, 2021

Come di consueto, ri-eccoci con il report quotidiano sul calciomercato rossoblù. A due settimane dal termine, tre sono state le operazioni ufficializzate: la cessione di Denswil al Club Brugge, l'acquisto di Soumaoro dal Lille e il rientro di Juwara dal prestito al Boavista. Tante invece le voci che continuano ad inseguirsi, sia in entrata che in uscita: vediamole insieme.

CAPITOLO USCITE - Sabatini a riguardo è stato chiaro: "Il Bologna non ha intenzione di vendere i suoi talenti"; difficile dunque ipotizzare una cessione illustre in questa sessione invernale. Smentito ufficialmente l'interesse del Milan per Svanberg (22), dall'Inghilterra rimbalza la voce di un sondaggio del Southampton per lo stesso centrocampista classe '99: salvo offerte davvero irrinunciabili, qualsiasi discorso è da considerarsi rimandato a giugno, posta la volontà del Bologna di non lasciar partire lo svedese per meno di 15-20 milioni. Chi potrebbe partire è invece Musa Juwara (19), sul quale c'è da registrare il forte interesse della Cremonese: la formula dovrebbe essere quella del prestito secco, per cercare di valorizzare e rilanciare il ragazzo dopo la sfortunata esperienza in Portogallo. 

SCAMBIO CALABRESI-FARAGO' - Come confermato dallo stesso Bigon nel pre Bologna-Verona, l'operazione è ai dettagli. Entrambi i trasferimenti dovrebbero avvenire sulla base del prestito con diritto di riscatto, da valutare se discrezionale o legato a specifici obiettivi. In caso di riscatto da parte del Cagliari, la cessione di Calabresi rappresenterebbe per i felsinei una sicura plusvalenza, essendo stato acquistato nel 2018 per soli 300mila euro.

CAPITOLO ENTRATE - La società vorrebbe accontentare le richieste di Mihajlovic, che da tempo richiede una punta in grado di finalizzare la mole di gioco creata dalla squadra. Al momento il nome più chiacchierato è quello di Antonio Sanabria (24): secondo quanto riportato dal Resto del Carlino infatti, la dirigenza rossoblù avrebbe trovato l'accordo economico con il giocatore ma non quello con il Betis Siviglia, club detentore del cartellino. Gli andalusi chiedono una cifra vicina ai 6-7 milioni, il Bologna - considerato il contratto in scadenza nel 2022 - non vorrebbe andare oltre i 3-4; sono attesi sviluppi, ma non è da escludere che i colloqui vengano rimandati in estate.

Intanto, nelle ultime ore sono emersi due nomi nuovi: quello di Gianluca Scamacca (22) del Genoa e di Karol Swiderski (23) del Paok. Per quanto riguarda il primo, la strada pare decisamente in salita: secondo quanto riporta Sky Sport infatti, il centravanti romano potrebbe lasciare Genova nel caso in cui il club di Preziosi finalizzasse l'acquisto di Lammers; a quel punto però spetterebbe al Sassuolo, proprietario del suo cartellino, stabilire le sorti del suo futuro, con la Juventus interessata all'acquisto a titolo definitivo. Discorso diverso per il secondo, che rappresenta una pista decisamente più percorribile, sia da un punto di vista logistico che economico; la voce, riportata per prima daTuttoMercatoWeb.com, sta trovando riscontri anche a livello locale. Che possa essere davvero il polacco il nuovo numero 9 rossoblù? Non ci resta che attendere eventuali sviluppi nei prossimi giorni.

Francesco Bianchi

Francesco Bianchi nasce nel dicembre 1999 e si ammala di calcio. Divide la sua vita tra Rimini, città natale, e Bologna, città in cui frequenta la facoltà di giurisprudenza. Quando non perde tempo scrive.