Enrica Bassi, capitano del BFC Femminile Enrica Bassi, capitano del BFC Femminile Youtube: Bologna Fc

Corriere dello Sport - Bassi, capitano del BFC Femminile: "Abbiamo tanta passione in quello che facciamo e ci divertiamo giocando a calcio"

Scritto da  Gen 21, 2021

Su "Il Corriere dello Sport" si parla di calcio femminile, più precisamente del Bologna Fc. Sebastiano Moretto ha intervistato Enrica Bassi, portiere e capitano della squadra che domenica ha vinto ad Aprilia 3-1, strappando così il vantaggio ad Arezzo e Filecchio e portando a 6 le vittorie consecutive.

Nell'intervista, Bassi spende qualche parola al miele per il Mister: "lui ci crede sempre, ha tanta fiducia in noi e nelle nostre qualità". Poi, Bassi parla della partita: "Io, alle ragazze, prima della partita le avevo un po’ avvertite di due cose: essendo state ferme tanto, non sarebbe stato facile, più che altro per ritmo di gioco o distanze. Ed effettivamente è stato così, ci è voluto qualche minuto di assestamento. Poi, ho avvertito sull’aggressività dell’avversario, perché avevamo già avuto esperienza con squadre romane e sicuramente loro fanno di carattere, grinta, aggressività e agonismo il punto di forza. Vedi il gol subito".  Grazie, invece, al loro perseverare, stare sul pezzo, le ragazze rossoblù sono riuscite a rimontare e grazie anche alla loro tecnica nel secondo tempo si sono chiuse in difesa, non lasciando la possibilità all'Aprilia di "sorpassare", vincendo così la partita. 

Nel match mancavano Alice Magnusson e Giulia Arcamone, due elementi che, come dice il capitano Bassi, sono molto importanti nella squadra. La prima, a livelli di numeri, è il capocannoniere e ha caratteristiche per far vincere anche durante una partita serrata. La seconda, invece, è fondamentale perché è una di quelle ragazze che ha un po’ più di esperienza all’interno del gruppo, e in un match come quello di domenica scorsa avrebbe potuto aiutare. 

L'intervista fa un passo in avanti e parla delle sfide future. In particolare della sfida col Filecchio e il Cella, quest'ultima battuta ad agosto in Coppa Italia. "Noi eravamo abbastanza indietro di condizione, avevamo iniziato da due settimane ad allenarci. Ora, loro vengono da un risultato abbastanza rotondo contro il Ducato Spoleto (11-0), quindi ci fa accendere la spia dell’allarme. Ora come ora il nostro obiettivo è ritro-vare il nostro calcio perché domenica si è visto, ma non così tanto, dunque dovremo ritrovare confidenza nelle nostre capacità per arrivare alla sfida con il Filecchio in bolla".

Moretto le paragona poi al Milan maschile, con una squadra giovanissima, non tra le favorite per la vittoria finale, ma comunque prime. Ma Bassi non tradisce mai nemmeno nelle metafore: "io, invece, ti dico che siamo come il Bologna: soffriamo sia in campo che sul divano a guardare la prima squadra. Ora siamo in ballo, quindi balliamo, ma non ci distacchiamo dal pensare a partita dopo partita".

Enrica Bassi conclude l'intervista lanciando un appello, visto l'interesse (meritato) che sta aumentando: "giochiamo bene, ci piace giocare con la maglia del Bologna indosso, c’è un bel gruppo, abbiamo tanta passione in quello che facciamo e ci divertiamo giocando a calcio". 

 

Ultima modifica il Giovedì, 21 Gennaio 2021 16:07
Matteo Linarello

Studio Scienze della Comunicazione, gioco a baseball da quando ero “cinno” e possiedo una fede multi-sportiva legata alla mia città: Bologna.
Mi piace lo sport in tutte le sue angolazioni: vederlo, praticarlo e raccontarlo.