Inzaghi e Mihajlovic Inzaghi e Mihajlovic twimg.com

Il Resto del Carlino - Mihajlovic e Inzaghi: nemici sul campo, amici veri fuori

Scritto da  Feb 12, 2021

Stasera, Sinisa Mihajlovic e Filippo Inzaghi, si affronteranno per la quarta volta da allenatori, dopo due pareggi e una vittoria dell’allenatore del Benevento.

Come quando facevano i calciatori sul campo non si risparmieranno, inseguendo in tutti i modi la vittoria per superare l’altro in classifica. Quante volte hanno indossato gli scarpini per sfidarsi sul campo di gioco, rispettivamente Sinisa indossando le maglie di Sampdoria, Lazio e Inter, mentre Inzaghi quelle di Juventus e Milan. Erano sfide d’altri tempi, quando, come scrive Massimo Vitali, il campionato italiano era il più spettacolare di tutti.

L’amicizia tra i due vive anche fuori dal manto erboso; come ci ha raccontato l’allenatore rossoblù ieri in conferenza, Inzaghi, due giorni dopo aver vinto la Champions League con il Milan nel 2007, si recò a Belgrado per assistere alla partita d’addio al calcio giocato di Mihajlovic; un gesto che il serbo ha apprezzato molto.

Le loro carriere si intrecciano anche da allenatori, quando il tecnico del Bologna è subentrato due volte sulle panchine che allenava l’italiano: prima quando fu esonerato al Milan e poi al Bologna, dopo la sconfitta 0-4 contro il Benevento.

Stasera, come detto, si affronteranno senza esclusione di colpi, con il solo obiettivo di superare l’altro per allontanarsi ulteriormente dalla zona retrocessione. Sinisa Mihajlovic per giocarsela schiera gli stessi 11 della trasferta di Parma, ad eccezione di Svanberg a causa della squalifica; Dominguez dovrebbe essere il prescelto per prendere il suo posto. Stesso discorso per Filippo Inzaghi che schiera la sua formazione migliore con Lapadula a guidare l’attacco; il nuovo acquisto Gaich è alla sua prima convocazione in Serie A.

In conclusione l’allenatore del Bologna confessa che gli piacerebbe rivedere i tifosi allo stadio nel mese di marzo, ma sembra un desiderio irrealizzabile. Per il momento godiamoci la partita di stasera tra due amici che sul campo non si sono mai risparmiati.

Ultima modifica il Venerdì, 12 Febbraio 2021 08:31
Marco Ugolini

Studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università di Bologna. Appassionato soprattutto di calcio ma anche di tutti gli altri sport di squadra. Da sempre grande tifoso Rossoblu.