Bologna, quando torna Santander?

Scritto da  Feb 14, 2021

Era il finire dell’ottobre 2020 quando il Bologna vedeva uscire dal campo Federico Santander, a seguito di un infortunio. Uscito a fine primo tempo per lasciare il posto a Musa Barrow, il “Ropero” veniva poi sottoposto ad esami nei giorni successivi che evidenziavano che le cose erano peggiori del previsto.

La nota stampa del Bologna recitava: «Federico Santander sarà sottoposto ad intervento chirurgico di ricostruzione capsulo-legamentosa esterna del ginocchio destro, dall’equipe del prof. Marcacci alla clinica Toniolo. I tempi di recupero sono di circa 4 mesi».

Una pessima notizia per il giocatore e per la squadra, che si è accentuata nel tempo viste le numerose assenze che hanno portato Mihajlovic ad avere gli uomini d’attacco contati. Ora l’emergenza del club è rientrata, ma purtroppo assieme a lei non è rientrato anche Santander, che è ancora fuori per infortunio, come previsto inizialmente.

Dopo l’operazione la lunga riabilitazione all’Isokinetic che sta procedendo secondo i piani ma che ancora non è finita. La speranza è quella di poter vedere il Ropero in campo, anche se ancora per allenamenti personalizzati e riabilitativi e quindi non ancora per giocare in campionato, all’inizio del mese di marzo.

E' vero, il paraguaiano non è praticamente mai stato la prima scelta di Sinisa per il proprio attacco, ma nonostante questo è comunque un giocatore di esperienza e di peso che può tornare utile nelle rotazioni. In alcune partite il suo contributo potrebbe essere importante. Ad esempio avrebbe forse fatto comodo in un campo pesante come quello contro il Benevento, nei minuti finali avrebbe potuto forse far valere i propri centrimetri e la propria grinta in avanti.

Ultima modifica il Sabato, 13 Febbraio 2021 10:58
Simone Zanetti

Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.