Il Resto del Carlino - Sabato c'è la Lazio, la rete annullata all'andata brucia ancora Damiano Fiorentini per 1000 Cuori Rossoblu

Il Resto del Carlino - Sabato c'è la Lazio, la rete annullata all'andata brucia ancora

Scritto da  Feb 23, 2021

Sabato il Bologna affronterà la Lazio.
Se si pensa alla partita dell'andata, qualche rammarico ancora c'è. A Svanberg fu annullata una rete per un fallo precedente di Schouten al momento di recuperare palla, fallo che di fatto non c'era: la rete era assolutamente regolare, come ammesso anche da alcune figure importanti nel mondo degli arbitri.

Ma quello non è stato il primo errore arbitrale subito dai rossoblù contro la Lazio.
2016: al Bologna venne fischiato un rigore contro al 96esimo minuto, per un presunto fallo dell'allora difensore del Bologna Oikonomou su Wallace, portando così il risultato sull'1-1.
Il fallo non c'era.

Ma quello che brucia ancora e di più è sicuramente l'errore della partita di andata in questo campionato.
E non è un caso che anche Riccardo Bigon abbia tirato fuori l'argomento dopo quanto accaduto sabato contro il Sassuolo.
Il ds del Bologna ha chiesto che d'ora in avanti venga applicato un giudizio uniforme.

Febbraio 2020. Lazio-Bologna.
Ai rossoblù vennero annullate non una, bensì due reti. Il primo gol venne annullato a Denswil per aver involontariamente toccato il pallone con la mano; il secondo a Tomiyasu, per via di in un fuorigioco di Palacio, iniziatore in quel caso dell'azione.

La speranza di tutti è che sabato, dopo la partita, non si debba parlare dell'ennesima svista arbitrale.

(Fonte: Il Resto del Carlino - Marcello Giordano)

Deborah Carboni

Aspirante giornalista sportiva con il Bologna nel cuore. Studentessa di Scienze della Comunicazione.