Cagliari-Bologna, continuità perduta Bologna FC

Cagliari-Bologna, continuità perduta

Scritto da  Gianluca Gennai Mar 04, 2021

Brutta battuta d’arresto per il Bologna che dopo il bello quanto imprevisto exploit contro la Lazio incappa negli ormai congeniti problemi quando si tratta di trovare quella continuità necessaria per ambire al salto di qualità. Un netto passo indietro rispetto a qualche giorno fa, dove la differenza l’hanno fatta le motivazioni e la disperazione del Cagliari, con un solo risultato utile a disposizione. La paura che il Bologna potesse arrivare alla Sardegna Arena con la pancia piena dopo la partita con la Lazio c’era e - in minima - parte questo deficit si è intravisto sul campo. 

Pochi gli spunti offerti in fase offensiva, troppi gli errori tecnici, citofonare Barrow che ha offerto probabilmente una delle peggiori prestazioni da quando è a Bologna, senza mai risultare pericoloso e, anzi, deleterio per la costruzione delle azioni offensive. Nonostante il gol subito però la difesa ha dato prova di una buona solidità: da sottolineare il buon esordio di Valentin Antov, chiamato a sostituire Danilo. Una discreta tecnica e una buona tenuta fisica hanno permesso al Bologna di non soffrire quasi mai le iniziative del Cagliari che, per buona parte dell’incontro, ha giocato nella propria metà campo ergendo una vera e propria muraglia in difesa di Cragno che, va detto, non è mai stato seriamente impegnato.

Il difetto di motivazione, vero tallone d’Achille di questa squadra nonostante il cambio di mentalità portato in dote da Mihajlovic, continua ad essere fatale per i rossoblù che – tipicamente – dopo un’ottima prestazione, cadono rovinosamente al suolo vanificando quanto di buono fatto precedentemente. 

Domenica in casa del Napoli il Bologna sarà richiamato ad un immediato riscatto, per non venire risucchiata nelle zone pericolose di una classifica di serie A ancora tutta da decidere.

Ultima modifica il Giovedì, 04 Marzo 2021 16:42