Torres-Bologna 4-1. Il Bologna femminile perde la seconda gara consecutiva

Scritto da  Mar 21, 2021

Il Bologna femminile inizia il girone di ritorno perdendo 4-1 contro la Sassari Torres. La partita, che si è giocata alle 11 per permettere alle ragazze bolognesi di rientrare in Emilia in giornata, ha dato il proprio verdetto: seconda sconfitta consecutiva per il Bologna, che “soccombe” per bravura altrui, ma soprattutto per il peso delle tante assenze che condizionano non poco la formazione che nelle ultime due gare ha visto cinque assenze di ipotetiche titolari, più l’infortunio di Sara Becchimanzi avvenuto al 20° del primo tempo. A questo punto, dando per scontato che il Filecchio nel pomeriggio batta sul proprio campo il fanalino di coda del Ducato Spoleto e che l’Arezzo batta il Cella (terz’ultimo), la nuova classifica del Girone C vedrebbe il primo posto in coabitazione tra Bologna e Filecchio, con Sassari e Arezzo a due punti di distanza.

Sassari Torres – Bologna 4-1

Partono subito forte le padrone di casa che ottengono già al primo minuto un calcio d’angolo sul cui sviluppo Bassi si deve impegnare in una complicata parata bassa sul primo pale, a seguito di una bella girata di un’avversaria. Le sarde cercano subito di mettere pressione e approfittare delle numerose assenze del Bologna, ma il bel tiro iniziale rimane l’unico dei primi minuti, infatti il Bologna alza il baricentro immediatamente e la partita ritorna subito a essere equilibrata, con azioni da ambo le parti fino al 10 minuto  quando la Gomes stacca bene di testa sull’ennesimo calcio d’angolo per le padrone di casa e mette la palla nell’angolo opposto. Enrica Bassi può solo sfiorare la palla che si insacca per l’1-0.

Dopo il gol il Bologna appare decisamente aver accusato il colpo e la Torres continua a spingere, così, al 13° è ancora la portoghese a tentare la rete, ma il suo esterno destro si alza sopra la traversa con Bassi comunque sul pallone. Piove sul bagnato al 20°, quando ad una formazione già rimaneggiata da positività al Covid e infortuni, si aggiunge anche quello di Sara Becchimanzi, sostituita da Cartarasa.

Il Bologna lentamente si riprende, ma non riesce a creare il consueto gioco, manca la fluidità giusta nei passaggi per creare occasioni pericolose. Fluidità che invece mette in campo la Torres che arriva spesso in zona di tiro, senza però essere ancora pericolosa se non grazie a un errore di Giuliano, ma la generosità della Gomes che sola davanti a Bassi invece di tirare serve Marenic in palese fuorigioco, mantiene il punteggio sull’1-0.

Al 31° è ancora la Gomes che prova a raddoppiare, ma il suo tiro scoccato da fuori area risulta troppo centrale e viene neutralizzato senza nessuna fatica da Bassi. Il Bologna si fa vivo in avanti due minuti, quando una punizione in zona difensiva battuta da Arcamone viene prolungata in avanti scavalcando la difesa locale ma Minalli viene anticipata all’ultimo dal portiere sardo, che poi esce molto bene un minuto dopo anche su Racioppo, mentre la centrocampista stava per servire Minelli a centro area.

E proprio mentre il Bologna si stava riprendendo, Marenic insacca il 2-0. Un lancio lungo non viene letto bene da Arcamone e la palla arriva a Bassano che serve la Gomes, che mette un preciso pallone al centro per la Marenic che, stata lasciata colpevolmente sola, stoppa e batte Bassi in uscita.

Sempre al 38° Lombrado va vicinissima al gol della stagione, un cross basso sul primo palo di Gomes viene colpito di tacco dalla giocatrice locale col pallone che esce di pochissimo sul secondo palo. Gli ultimi minuti del primo tempo sono dominati ancora di più dalla Torres, che mantiene il possesso nella metà campo bolognese con maggiore costanza e con le bolognesi che faticano a costruire una qualunque azione pericolosa.

Nel secondo tempo ci si mette anche il vento, che si alza in modo importante e che ovviamente spira in senso contrario a quello ottimale per il Bologna, ma quanto meno le felsinee entrano in campo meno contratte rispetto alla chiusura della prima ripresa.  Non cambia però troppo il canovaccio, con la Torres che tenta di controllare la gara non rischiando nulla in difesa, e cercando di approfittare di eventuali errori del Bologna, che però difende in modo più ordinato senza comunque riuscire a creare troppi problemi in fase offensiva.

Al 63° nel costante tentativo di partire dal basso arriva il terzo gol della Torres. Bassi serve Marcanti che però non è sola e quando riceve palla viene contrastata da Marenic che le ruba palla e subisce fallo ad un passo dal limite dell’area. Punizione che Lombardo trasforma in rete con un bel tiro a giro. Il Bologna risponde con rabbia e infatti un minuto dopo in un batti e ribatti a centro area della formazione di casa è Gaia Mastel a calciare il pallone in modo più convinto, battendo il portiere avversario per il 3-1.

Dopo il 3-1 vi sono ancora alcune azioni pericolose, soprattutto delle padrone di casa, che però non portano più a nulla di troppo pericoloso se non un calcio d’angolo di Redolfi che sfiora la traversa più grazie al forte vento che ad una volontà di segnare della giocatrice, ed una grande azione di Gomes che serve Lombardo che gira di prima, ma Bassi risponde da par suo evitando un passivo peggiore. Le bolognesi ci mettono tutta la grinta possibile ma la partita è persa e a sette minuti dal termine, il passivo aumenta ancora grazie ancora alla Gomes, che sul filo del fuorigioco riceve un bel lancio e batte il portiere bolognese con un pregevole pallonetto: 4-1. Avrebbe meritato più fortuna, infine, la bella rovesciata di Minelli servita dalla punizione della Marcanti, ma la palla finisce fuori di poco.

E' il momento di stringesi tutti assieme e tornare alla vittoria, consapevoli che le numerose assenze hanno pesato in modo determinante in queste due sconfitte.

 

Il tabellino:

Sassari Torres: Ruotolo, Blasoni, Tumane, Borg, Congia, Ladu, Redolfi, Bassano, Lombardo, Marenic, Gomes. A disp.: Iliycheva, Newcomb, Peddio, Russu. All.: Arca

Bologna F.C. 1909: Bassi, Giuliano, Becchimanzi, Marcanti, Shili, Arcamone, Perugini, Racioppo, Mastel, Zanetti, Minelli. A disp.: Di Vincenzo, Cattaneo, Cartarasa, Mingardi, Filippini, Sammarco, Stagni. All.: Galasso

Reti: 10° e 83° Gomes, 38° Marenic, 63° Lombardo (S), 64° Mastel (B)

Ammonite: 34° Ladu, 52° Redolfi, 69° Borg, 71° Marenic (S)

Ultima modifica il Domenica, 21 Marzo 2021 13:05
Simone Zanetti

Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.