Lukasz Skorupski Lukasz Skorupski fonte immagine: Davide Centonze / 1000cuorirossoblu.it

Il Resto del Carlino - Bologna, Skorupski è guarito: lo staff al lavoro per riaverlo già con la Roma

Scritto da  Apr 07, 2021

Buone notizie in casa Bologna. Lukasz Skorupski è guarito dal Covid. Positivo dal 27 marzo, mentre era in ritiro con la Polonia, il portiere polacco ha osservato l’isolamento, a casa in Polonia e dopo la negativizzazione ha fatto rientro in città, dove nelle prossime ore si sottoporrà ai controlli di routine per ottenere l’idoneità sportiva dopo appunta l’infezione virale.

RIENTRO IMMEDIATO – La speranza dello staff rossoblù è di riaverlo già con la Roma. Desiderio non troppo lontano dalla realtà, perché il covid in forma asintomatica non sembra aver lasciato strascichi e quasi una settimana intera di allenamenti permetterà a Skorupski di essere in condizione per la sfida di domenica alla Roma. Dovrebbe dunque durare solo una partita il periodo da titolare per Federico Ravaglia, che sabato ha giocato titolare, proprio ad un girone esatto dall’esordio con la Roma.

BREZA E DA COSTA – Proprio il reparto dei portieri ieri ha fatto registrare un movimento di mercato. Infatti, Sebastian Breza, di fatto quarto portiere rossoblù in questi suoi mesi di permanenza a Bologna, ha ufficialmente lasciato il Bologna per trasferirsi in patria, al Montreal, fino al termine del 2021.
Chi invece potrebbe lasciare a fine stagione il Bologna è Angelo Da Costa
. Il portiere sembrerebbe scivolato nelle gerarchie di Mihajlovic, da secondo a terzo, un ruolo che al brasiliano non sembra troppo gradito. Ecco perché il 37enne veterano rossoblù sta riflettendo sulla possibilità di non rinnovare il contratto in scadenza questa estate. Alla luce della sua voglia di giocare, le gerarchie attuali della porta rossoblù non possono soddisfarlo. D’altra parte, la dirigenza vorrebbe invece che il brasiliano restasse, ovviamente a patto di accettare le scelte di Mihajlovic.

Un altro che potrebbe salutare è Gary Medel. Arrivato al terzo grave infortunio muscolare della stagione (che per lui potrebbe dunque anche essersi conclusa qui: ci vorrà almeno un mese per rivederlo in campo). Il cileno ha assistito alla partita con l’Inter con le stampelle, e le sue condizioni fisiche spingono ad una chiusura del rapporto anticipata. Il triennale firmato nel 2019 potrebbe dunque concludersi in anticipo.
Con la Roma invece ci sarà Rodrigo Palacio, che ha scontato la squalifica contro l’Inter, mentre Sinisa e staff sperano di avere Mbaye e Tomiyasu che nella giornata di ieri hanno svolto un lavoro differenziato, ma i cui esami non hanno evidenziato particolari lesioni muscolari.

fonte: Marcello Giordano, Il Resto del Carlino

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.