Erik Lamela Erik Lamela fonte immagine: Twitter

Calciomercato Bologna - Per il sogno Lamela ci sono anche Napoli e Roma

Scritto da  Apr 15, 2021

Sono giorni di grande fermento nel mercato italiano. Tutte le società stanno vagliando tutti i nomi che potrebbero essere utili in futuro per rinforzare i propri organici. Il Bologna non è da meno. Walter Sabatini ha già certamente valutato tantissime opzioni in queste settimane, in particolare nel reparto offensivo dove il Bologna cerca certamente l’agognata punta, ma potrebbe anche intervenire pesantemente nel caso in cui Riccardo Orsolini dovesse salutare Bologna. Ed è proprio in ottica reparto trequartisti/mezze punte che il dirigente rossoblù vorrebbe intervenire provando a portare a Bologna, l’ex Roma, Erik Lamela, attualmente in forza al Tottenham. La notizia dell’interesse per il talento cresciuto nel River Plate era già emersa nelle scorse settimane, ma ora si arricchisce di nuovi particolari.

AFFARE COMPLICATO – L’opzione Lamela è al vaglio del dirigente, consapevole però delle difficoltà. Il trequartista è arrivato agli Spurs nell’estate 2013 per circa 30 milioni di euro dalla Roma, dopo una straordinaria stagione in giallorosso. Tuttavia, El Coco non si è mai imposto in maniera convincente nel nord di Londra. Infortuni, incomprensioni con gli allenatori ne hanno impedito l’ascesa in Premier League. Per questo, dopo 8 anni in Inghilterra, e con un contratto in scadenza nel 2022, Erik potrebbe infine valutare seriamente la possibilità di tornare in Italia, paese al quale è sempre rimasto legato. Per il Bologna comunque si tratta di un affare molto complicato, non tanto per le richieste economiche del Tottenham, si parte da una base di 6/7 milioni per il suo cartellino, quanto per l’ingaggio di Lamela che attualmente guadagna 4,5 milioni di euro più bonus.

CONCORRENZA – Non solo le difficoltà legate all’ingaggio, ma anche l’agguerrita concorrenza. Come riporta oggi Il Corriere dello Sport, su Lamela sarebbe piombato anche il Napoli, ma anche la Roma, destinazione preferita di Lamela.
I giallorossi possono contare dunque sulla preferenza del calciatore, che è rimasto molto legato alla città e alla società giallorossi, pur essendo cambiata sia la proprietà che la dirigenza della squadra della Capitale. Lamela, nel corso di questi anni è tornato varie volte a Trigoria per avvalersi di un fisioterapista di sua fiducia. Tuttavia, a Roma, l’argetino non sembra avere troppi estimatori, anche se nello stesso reparto il DS Tiago Pinto starebbe valutando l’idea di cedere Pedro.
 I partenopei invece sarebbero pronti a puntare forte su Lamela, viste anche le modeste richieste per il cartellino, e un ingaggio piuttosto contenuto per gli standard della società di Aurelio De Laurentiis.
Una concorrenza, quella del Napoli, che può contare su possibilità economiche certamente di più alto rilievo rispetto ai rossoblù. Inutile dire che Lamela, come ogni argentino, potrebbe facilmente cedere al fascino della maglia del Napoli, come ogni argentino dal mito Maradona in poi. El Coco, aggiunge il Corriere dello Sport, sarebbe perfino disposto a ridursi l’ingaggio, arrivando fino a 2/2,5 milioni netti a stagione pur di tornare in Italia.
Insomma, i margini ristretti nei quali poteva districarsi Walter Sabatini, con l’intervento del Napoli, potrebbero restringersi ulteriormente, se il classe 1992 in forza al Tottenham cedesse alla corte di De Laurentiis o se la Roma dovesse convincersi a riportare Erik nella Capitale.

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.