Mattias Svanberg Mattias Svanberg italpress.com

L'Uomo della Domenica - Mattias Svanberg

Scritto da  Apr 19, 2021

Una vittoria contro lo Spezia per avvicinarsi sempre di più all'obiettivo salvezza: era questo il compito del Bologna, travolgente contro i liguri con un perentorio 4-1 . Quando i rossoblù giocano bene si vede e si capisce, l'orchestra suona alla perfezione e ogni nota è al posto giusto. Il protagonista di ieri ha però un nome e un cognome preciso: Mattias Svanberg.

Il talento svedese gioca bene già da diverso tempo, quest'anno ha aumentato esponenzialmente i giri del proprio motore ed ecco che il Bologna non può fare a meno di lui. In tanti lo hanno definito un mediano moderno, la realtà è che definire un centrocampista così potrebbe rivelarsi un compito davvero arduo. 

Contro lo Spezia si è preso nuovamente in mano le chiavi del centrocampo e ha confermato di poter essere letale in diversi modi per le difese avversarie. Il primo scatto arriva verso il decimo minuto quando lo svedese pensa e immagina un passaggio da vero regista: difesa bianconera tagliata, un ingenuo Bastoni la stoppa con le mani e calcio di rigore per i padroni di casa. Non è finita qui, anzi: lo show privato dello svedese raggiunge l'apice nel secondo tempo. Nove minuti della ripresa, calcio d'angolo per il Bologna. Orsolini va dalla bandierina e trova Palacio che prolunga al centro dell'area; la palla viene respinta dalla retroguardia ospite ma arriva sulla testa di Danilo, che la ributta in mezzo e trova Svanberg, bravo ad anticipare Provedel da vero centravanti. Quello che manca al Bologna.

La partita si mette sul binario giusto per i felsinei ma sei minuti più tardi è ancora lo svedese a timbrare il cartellino. Calcio d'angolo battuto da Barrow con la palla che attraversa tutta l'area di rigore e arriva, come una calamita, sulla testa dello svedese, che in rincorsa appoggia la palla in rete per il definitivo 4-1. 

Tra le tante doti dello svedese ce n'è una da sottolineare: la grande capacità di inserimento. Sul secondo gol più che sul primo ma poco importa: un mediano che del mediano moderno ha davvero poco, tempi perfetti e una visione di gioco che gli permette di essere sempre un passo in avanti all'avversario. Spesso si è parlato del reale valore di Svanberg, la realtà è che lo svedese sta dimostrando di valere di più rispetto alle offerte che fino a ora sono arrivate sul tavolo della dirigenza rossoblù. Qualità e quantità per lo svedese, gioiello pregiato dell'armata rossoblù.

L'Uomo della Domenica: Mattias Svanberg

Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000cuorirossoblu ha scritto per Numero-Diez, Mondoprimavera e Jzsportnews. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato e Vocegiallorossa. Ha partecipato al Workshop di Giornalismo Sportivo, che ha visto come docenti Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca di raccontare il lato romantico dello sport.