Stampa questa pagina

Mihajlovic: “Fischiano rigori solo a noi, dopo 20’ dovevamo essere in vantaggio noi”

Scritto da  Apr 25, 2021

Sinisa Mihajlovic ha commentato così il match contro l’Atalanta: Abbiamo perso meritatamente ma la partita è stata falsata, sull'1-0 la gara era equilibrata e tutti potevano vincere. Potevamo anche vincere noi 2-0 nel primo tempo. Non è la prima volta che succede così con i rigori: ce ne sono dieci a partita ovunque, ma li fischiano solo a noi. Anche col Crotone è successo. Loro sono stati bravi ad andare in vantaggio, ma dopo il rigore è l'espulsione è finita. Dispiace. Non posso dire nulla ai miei ragazzi, hanno fatto ciò che dovevano. Siamo in emergenza, ci mancano tutti e due gli esterni: con Tomiyasu e Dijks sulle fasce potevamo giocarcela alla pari, ho cambiato modulo per provare ad andare nella loro metà campo a pressarli alti. Ci sono state due occasioni per andare in vantaggio ma non ce l'abbiamo fatta a sfruttarle, la partita è finita dopo il rigore: come dice Boskov è meglio perdere una volta per 5-0 piuttosto che cinque volte per 1-0. Serve un salto di qualità dal punto di vista mentale? E' un tasto sul quale battiamo parecchio. Solo con la Roma abbiamo sbagliato davvero sul piano mentale, ma per il resto i ragazzi sono in fiducia, sanno cosa fare e giocano quasi a memoria. La squadra non ha paura di niente e gioca sempre per vincere: è il risultato di due anni e mezzo di lavoro. Siamo partiti bene, ma giocare in dieci diventa impossibile per tutti. A parte invertite, sarebbe stato lo stesso per loro. Ci mancano alcuni calciatori importanti, è un peccato. Mercato? Noi dobbiamo vendere per forza di cose, poi vedremo chi: dipende dal mercato, non da noi. Spero che nessuno compri dalla nostra squadra, anche se ci sono tanti giovani forti in rosa: vediamo quello che succederà, adesso dobbiamo restare concentrati sulle ultime partite prima di pensare a migliorarci in vista del prossimo anno. Ci manca una vittoria per la salvezza: il Presidente è ambizioso come me, al mercato penseremo più avanti.”