Il Resto del Carlino – Danilo o Amey: Mihajlovic valuta la difesa che verrà Calcio News 24

Il Resto del Carlino – Danilo o Amey: Mihajlovic valuta la difesa che verrà

Scritto da  Mag 08, 2021

La trasferta di Udine per il Bologna, classifica alla mano, potrebbe archiviare aritmeticamente – qualora ce ne fosse ancora bisogno – il discorso salvezza ma soprattutto potrebbe essere lo scenario per l’esordio del classe 2005 Amey.

Il difensore, nato a Bassano del Grappa, nonostante la giovane età è dotato di grande fisicità, con 190 centimetri che per l’occasione potrebbero far comodo contro l’attaccante dell’Udinese Stefano Okaka. In caso di debutto, sarebbe il più giovane esordiente in Serie A della storia.

Data la possibilità di vedere il giovane centrale in campo – più probabilmente a gara in corso – appare evidente la volontà di Sinisa Mihajlovic di rimaneggiare il reparto difensivo che conta al momento ben tre diffidati. Il rischio di squalifica è alto e i prossimi impegni contro Genoa e Verona suggeriscono prudenza contro una squadra come quella di Gotti che della compattezza e della fisicità fa le sue armi più pericolose. Nonostante ciò c’è la volontà di conquistare i tre punti alla Dacia Arena ragion per cui dovrebbero scendere in campo tutti i titolari e i possibili stravolgimenti ci saranno durante il match.

Il serbo è in cerca di soluzioni alternative anche in vista della prossima stagione. Danilo, l’ex della partita, è in scadenza di contratto e persistono ancora molti dubbi sul suo futuro: il brasiliano ha rimandato ogni decisione al termine del campionato, cercando nel frattempo di schiarirsi le idee. Rimanere a Bologna equivarrebbe a non aver la maglia da titolare assicurata, considerando gli interventi che la società ha in programma di attuare nel prossimo mercato estivo. Nella calda stagione i dirigenti felsinei faranno di tutto per tenere a Castedelbole Tomiyasu, vero uomo mercato della rosa insieme a Svanberg. Il giapponese è l’ago della bilancia in quanto in base alla sua permanenza o meno vireranno le scelte di mercato su un centrale di difesa o un terzino, come sottolinea Marcello Giordano nell’articolo di stamane.

Dopo il ritorno dal lungo stop, ad Udine il classe ’98 sarà confermato dal primo minuto seppur diffidato insieme a Soumaoro, Danilo e Dijks, in ballottaggio ma al momento in vantaggio su De Silvestri. Mbaye, Faragò e Antov più indietro.

Prove e valutazioni per la difesa che verrà tra giovani di belle speranze, uomini mercato e probabili addii. La volontà di Mihajlovic è quella di prevenire eventuali assenze e colpi di scena nei prossimi messi e di poggiare le basi del reparto difensivo per il prossimo anno.

Fonte: Il Resto del Carlino, articolo di Marcello Giordano

Ultima modifica il Sabato, 08 Maggio 2021 09:49
Alessandro Lunari

Laureando in Scienze della Comunicazione, amo raccontare lo sport ed in particolar modo il calcio. Consapevole che il giornalista d’oggi debba essere una figura polivalente, alla capacità di scrittura abbino la realizzazione di grafiche e il montaggio video.
Il mio sogno è fare della mia passione la mia futura professione.