Francelino Matuzalem Francelino Matuzalem Bologna FC

Francelino Matuzalém su Bologna-Genoa: "Sarà una gara vivace. Ballardini? Merita di più. Su Destro..."

Scritto da  Mag 11, 2021

Manca sempre meno alla fine del campionato: si ritorna in campo in settimana per la 36a giornata di Serie A. Il Bologna, dopo il pareggio di Udine, ospita il Genoa, reduce dallo stop interno contro il Sassuolo. Abbiamo parlato della gara di domani con Francelino Matuzalem, ex delle due squadre.

Che gara ti aspetti domani?

"Mi aspetto una bella partita; sono due squadre che molto spesso ci hanno abituato a grandi gare, spero di vedere una partita vivace".

Mihajlovic rimarrà a Bologna?

"Spero di sì, è l'allenatore giusto per la piazza".

Cosa pensi del lavoro che sta facendo Ballardini?

"Ballardini ha sempre fatto bene, il problema è che subentra sempre a campionato in corso: per quanto ha dimostrato e sta dimostrando merita di allenare da inizio stagione, è un allenatore che fa giocare bene le sue squadre e merita di più".

Destro a Genova ha trovato il suo ambiente ideale?

Secondo me Destro è sempre stato un buon attaccante, è uno di quei calciatori che deve sentire la fiducia dell'ambiente altrimenti fa fatica: a Genova, finalmente, ha trovato il suo habitat naturale".

Il ricordo più bello che conservi delle esperienze a Bologna e Genova?

"Il gol nel derby di Genova resta uno dei miei ricordi più belli, fu una grandissima emozione. Anche a Bologna, ovviamente, ho vissuto tanti momenti belli: la mente torna a quella promozione in Serie A, un traguardo meritato".

Per chi tiferai domani?

"Domanda impossibile. Sono due squadre che mi hanno dato tanto, difficile schierarsi da una delle due parti".

Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000cuorirossoblu ha scritto per Numero-Diez, Mondoprimavera e Jzsportnews. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato e Vocegiallorossa. Ha partecipato al Workshop di Giornalismo Sportivo, che ha visto come docenti Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca di raccontare il lato romantico dello sport.