Rodrigo Palacio Rodrigo Palacio www.1000Cuorirossoblu.it

Il Resto del Carlino - Bologna, la fine di un ciclo: Palacio e Danilo ai saluti

Scritto da  Diego Flacco Mag 21, 2021
 
 
Con una sola partita di campionato rimasta da giocare è già tempo di programmare la prossima stagione per il Bologna. Nelle prossime ore, infatti, Sinisa Mihajlovic sarà a colloquio con Rodrigo Palacio e Danilo, entrambi giocatori in scadenza ed entrambi dati per sicuri partenti. L'allenatore serbo è da più di un anno che chiede un rinforzo in attacco e pare si stia muovendo personalmente per convincere il trentaduenne austriaco Marko Arnautovic; inoltre, ormai convinto nell'impiegare Tomiyasu come terzino destro, Mihajlovic vorrebbe anche un centrale d'impostazione da affiancare alla rivelazione di quest'anno Adama Soumaoro. In tal senso piacciono Daniele Rugani della Juventus e Nicolas N'Koulou e Lyanco del Torino, anche se si sta sondando pure il mercato estero.
 
Di conseguenza, sembrano chiudersi le porte per Danilo e Palacio, e quella di domenica sera con la Juventus sarà con molta probabilità l'ultima partita per i due con la maglia del Bologna. O meglio, lo sarà per Palacio, dato che Danilo si è allenato a parte anche ieri e potrebbe saltare la sfida con i bianconeri. Rimane aperta, tuttavia, anche un'altra ipotesi, ovvero che i due decidano di rimanere a Bologna anche a costo di diminuire il proprio minutaggio e sedersi in panchina: ipotesi difficile, in realtà, in primis perché entrambi sono sempre stati titolari e protagonisti durante tutta la loro carriera; inoltre, perché sarebbe necessario che i due si decurtassero lo stipendio, dato che difficilmente il Bologna potrà permettersi di tenere in panchina due giocatori con un ingaggio di quasi un milione. 
 
Molto più probabile, dunque, l'addio, che segnerebbe fra l'altro anche la fine di un ciclo: Palacio e Danilo, a Bologna rispettivamente dal 2017 e dal 2018, sono stati fondamentali per l'assestamento in Serie A del club felsineo, che ora è pronto a fare un passo oltre e a puntare a traguardi più importanti rispetto alla semplice salvezza. 
 
(Fonte: Marcello Giordano, Resto del Carlino)