Sinisa Mihajlovic Sinisa Mihajlovic fonte immagine: Damiano Fiorentini / 1000cuorirossoblu.it

Mihajlovic in pole per la Lazio, se salta Inzaghi. Per il tecnico serbo c'è anche l'Inter: tutti gli scenari

Scritto da  Mag 26, 2021

Una situazione senza precedenti. La Serie A è di fronte ad uno dei momenti più interessanti degli ultimi anni. La fine della stagione più travagliata, probabilmente di sempre, coincide con il cambio della guardia su molte panchine. Addirittura, 12 delle 17 squadre confermatesi in Serie A dalla scorsa stagione sono in procinto o hanno già cambiato allenatore. Il Bologna potrebbe aggiungersi a questa lista con Sinisa Mihajlovic che, in questi giorni di riflessione, potrebbe ricevere una chiamata importante.

INTER – A Milano, sponda nerazzurra, la situazione nebulosa creatasi nel finale del campionato con Antonio Conte, protagonista di una serie di assenze da conferenze pre-partita e interviste post, si sta facendo sempre più chiara. La situazione societaria ed economica dei nerazzurri avrebbe definitivamente convinto l’allenatore neo-Campione d’Italia a lasciare l’Inter. In particolare, il tecnico salentino non sarebbe affatto contento del programma di riduzione del monte ingaggi del 20% e la campagna di plusvalenze necessaria alla sopravvivenza del club in Europa. Un piano di risanamento dei conti necessario, ma troppo grave a suo avviso in vista della prossima stagione, quella che nella testa dell’ex tecnico di Juventus e Chelsea avrebbe dovuto portare l’Inter alla seconda stella e a fare un passo avanti importante in Champions League. Il divorzio dovrebbe consumarsi ufficialmente già nella giornata di oggi o al più tardi domani
E allora l’Inter si guarda attorno. La prima scelta sarebbe Max Allegri, che però ha un futuro intrecciato tra Juventus e Real Madrid. A seguire ci sarebbe Simone Inzaghi, in scadenza con la Lazio e i cui rapporti con Lotito sembrano essersi definitivamente deteriorati. Dietro a tutti questi accreditati candidati alla panchina nerazzurra c’è anche Sinisa Mihajlovic. Miha conosce alla perfezione l’Inter e l’ambiente di Milano: infatti ha vissuto l’Inter come giocatore prima e assistente di Mancini poi. Nel 2016/17 ha guidato anche il Milan, fino all’esonero arrivato sul finire della stagione.
Insomma, i Campioni d’Italia sarebbero la grande occasione tanto attesa e per cui si sarebbe preso questi giorni di riflessioni. Tuttavia, Marotta e Ausilio guardano altrove per il dopo Antonio Conte, con le quotazioni proprio di Simone Inzaghi in salita ora dopo ora.

LAZIO – Ora dopo ora si avvicina anche l’incontro tra Inzaghi e Lotito. Dopo 5 anni alla guida della prima squadra potrebbe essere addio tra il tecnico piacentino e la squadra biancoceleste. Il ciclo sembra essersi esaurito e i rapporti con Lotito si sono ulteriormente deteriorati dopo una stagione al di sotto delle aspettative del patron biancoceleste. D’altra parte, Simone Inzaghi non ha mai nascosto l’infelicità per alcune scelte estive sul mercato in vista della stagione fitta d’impegni con il ritorno in Champions League. In questo clima già teso, Inzaghi avrebbe dovuto rinnovare il contratto in scadenza al termine di questa stagione, ma nulla è stato fatto fino ad oggi quando il tecnico incontrerà Lotito.
Tutti elementi e indizi che remano in una sola direzione: il divorzio. Ad aggiungersi alla spaccatura senz’altro c’è anche l’attrazione Inter Inzaghi, che qualora Allegri dovesse accasarsi diventerebbe come detto la prima soluzione per i nerazzurri.
Al suo posto la Lazio aveva provato nei mesi scorsi addirittura il colpaccio Allegri, prima di virare su Rino Gattuso, che però ha mantenuto la parola data alla Fiorentina. Le alternative rimangono dunque poche per Lotito, e, secondo quanto riportato nelle scorse ore da Il Messaggero, nel momento in cui la frattura tra la Lazio e Inzaghi diventasse ufficiale, Sinisa Mihajlovic sarebbe la prima scelta della proprietà per la panchina.
Si tratterebbe, come nel caso dell’Inter di un ritorno, perché Sinisa a Roma sponda Lazio ci è stato a cavallo tra la fine degli anni ’90 e l’inizio del 2000, vincendo anche lo storico scudetto del 2000.

Insomma, un doppio scenario molto aperto, che potrebbe esplodere già in serata con l’eventuale accordo tra Inter e Conte per la rescissione del contratto e la rottura definitiva tra Simone Inzaghi e la Lazio. L’effetto domino è solo all’inizio e potrebbe coinvolgere anche Sinisa Mihajlovic.

Fonte: La Gazzetta dello Sport, Il Messaggero

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.