Aaron Hickey Aaron Hickey Damiano Fiorentini per 1000 Cuori rossoblù

Il Resto del Carlino — Per Hickey si riparte dall'Isokinetic

Scritto da  Lug 03, 2021

 

 

Il ritiro dei rossoblù parte ufficialmente il 14 luglio, con la salita del gruppo (meno i Nazionali) a Pinzolo per iniziare a costruire l'ossatura della squadra per la stagione 2021/22. Fra questi, almeno all'inizio, non ci sarà Aaron Hickey che, dopo un finale di stagione tribolato con i due interventi alle spalle per ovviare alle due sublussazioni alle spalle,  ricomincia dal punto in cui aveva finito, cioè in compagnia dell'Isokinetic, dove prima delle vacanze aveva svolto una buona parte della rieducazione.  Lo scozzesino avrà la necessità di un ulteriore tagliando che potrebbe fargli addirittura saltare il ritiro (esattamente come l'anno scorso, quando doveva scegliere fra la B di Bologna e quella della Bayern Monaco, versione Under23, fatto che lo fece arrivare a Bologna molto a ridosso della partenza del campionato) e comunque farlo aggregare in ritardo rispetto al resto del gruppo.

Intanto voci di mercato danno un certo interesse sul 19enne di Glasgow da parte del Celtic che sarebbe disposto a riportare a casa l'esterno basso rossoblù pagando il suo cartellino 4 milioni (contro i 2 che aveva sborsato il Bologna per acquistarlo dagli Heart of Midlothian).Su di lui Mihajlovic conta molto per la prossima stagione e il Bologna non ha necessità di vendere, anche perchè un possibile sostituto, quel Theate dell'Ostenda, costerebbe il doppio (8 milioni), cifra che, al momento, non rientrerebbe nei range di spesa della società rossoblù.

 

(Fonte Massimo Vitali, Il Resto del Carlino)

Ultima modifica il Sabato, 03 Luglio 2021 09:32
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"