Il Resto del Carlino - Stadio temporaneo: ecco il team per l'inizio dei lavori Twitter Calcio e Finanza

Il Resto del Carlino - Stadio temporaneo: ecco il team per l'inizio dei lavori

Scritto da  Lug 06, 2021

Inizia ad entrare nel vivo ciò che riguarda l’inizio dei lavori per lo stadio temporaneo. Attese le firme del protocollo d’intesa con Eataly World e Centro Agroalimentare per l’allestimento dell’impianto al Caab: sarà questo l’ultimo decisivo passo prima di poter presentare il progetto di fattibilità da parte del Bologna in Comune. Per quanto riguarda questo i contatti proseguono nel tentativo di creare un percorso che sia il più snello possibile. Il club di Saputo spera nel via libera e nell’approvazione del progetto da parte di Palazzo d’Accursio per la fine dell’estate, così da poter iniziare i lavori in autunno. Questa sarebbe la road map ideale per completare poi l’Arena nel giro di massimo 9 mesi. Il team è già pronto: Fincantieri affiancherà il Bologna anche in questa seconda opera, insieme ad altre società specializzate in stadi temporanei e moduli prefabbricati: una volta completato il Dall’Ara, l’Arena sarà ridotta dai circa 16.500 posti a circa 5 mila, con la permanenza di una tribuna fissa. Contatti anche con Mapei e Omsi: il primo gruppo, che di recente ha avuto un ruolo anche nei lavori del nuovo Wembley, potrebbe occuparsi di rivestimenti e pavimentazioni, il secondo delle sedute. Tra l’altro, entrambe hanno lavorato proprio al progetto a cui si è ispirato il Bologna, lo stadio Stirpe di Frosinone. 

Fonte: Marcello Giordano, Il Resto del Carlino

Ultima modifica il Martedì, 06 Luglio 2021 08:20