Fenucci: "Arnautović non dipende da noi. Difesa? Al momento rimaniamo così"

Scritto da  Lug 17, 2021

Queste le parole dell’AD del Bologna Claudo Fenucci, direttamente dal ritiro di Pinzolo:

A che punto siamo con la punta?

Noi abbiamo già espresso dall’inizio l’idea di rinforzare la squadra tramite un attaccante che facesse fare il salto di qualità anche ad altri giocatori. Il profilo che abbiamo individuato lo conoscete benissimo, la realtà è che su quella trattativa la situazione è chiara: abbiamo un accordo con il giocatore anche se il giocatore è ancora di proprietà di un altro club. Bisogna capire come possano crearsi le condizioni per far sì che il trasferimento si perfezioni”.

Pensavate fosse un’operazione più semplice? Avete già un piano B?

Come tutte le operazioni di giocatori importanti, nascono in un modo e poi si trasformano. Stiamo lavorando per capire quali siano le condizioni definitive per la realizzazione del trasferimento, la nostra volontà è chiara e lo dimostra l’ingaggio proposto al giocatore che è l’ingaggio più alto di sempre del Bologna. Ci sono altri giocatori in alternativa, chiaramente si tratta di profili diversi, comunque giovani e sui quali investire”. 

Cosa è successo con Diego Costa?

Ne so pochissimo, onestamente noi siamo concentrati su questo obiettivo senza tralasciare altre eventuali opzioni”.

Quanto è difficile trattare con la squadra cinese anche a livello di comunicazione?

È molto complesso. Nei club europei hai dei punti di riferimento. Con la Cina hai dei rappresentanti ufficiali del club, ma lo fai in forma scritta e, ad oggi, non abbiamo ancora un’idea precisa di quelle che sono le eventuali richieste dei cinesi".

C’è stata una sottovalutazione del contratto che lui ha con i cinesi?

Sinceramente a noi l’operazione è stata prospettata in un certo modo, strada facendo si è complicata”.

Voi state entrando nell’ordine di idee di dover comunque pagare una parte allo Shangai?

Abbiamo fissato delle condizioni oltre le quali non possiamo andare e questo è. Se la trattativa si concretizza secondo le nostre condizioni, bene. Altrimenti troveremo un altro obiettivo”.

Tempistiche?

Sono 6 mesi che ci stiamo lavorando. Non ci sono tempistiche, il mercato chiude tra tanto tempo e magari qualche posizioni si ammorbidirà”.

Tomiyasu-Tottenham?

Tomi farà le Olimpiadi ed è ad oggi un giocatore del Bologna e spero che lo rimanga. Qualora lui ci prospettasse l’idea di andare in Premier e il Tottenham accetti le nostre condizioni vedremo cosa si potrà fare. I soldi che otterremo dalle cessioni, anche grazie agli sforzi della proprietà, li reinvestiremo in altri giocatori”.

Ci saranno altre operazioni in vista?

“Altre operazioni in vista al momento no, a meno che non ci siano delle cessioni”.

Affinché la squadra possa definirsi completa quindi manca solo un attaccante?

Se trovassimo l’attaccante per adesso siamo a posto”.

E un altro centrale difensivo?

Le risorse in rosa ci sono. Nell’immediato siamo a posto, poi da qui alla fine di agosto se ci fosse necessità di trovare qualche giocatore più esperto per completare la rosa lo valuteremo”.

Ci sono novità su Orsolini? Barrow come sta?

Orsolini fa parte del nostro organico e non c’è nessuna richiesta da altre squadre in questo momento. Musa sta bene, ma deve aspettare il via libera dei tamponi”.

Qual è l’obiettivo che vi siete prefissati per questa stagione?

Noi ogni anno partiamo con la volontà di fare meglio. La squadra rimane quella che è, tutti i giovani che sono cresciuti rimarranno nella rosa anche quest’anno e con l’innesto di un paio di risorse importanti possiamo puntare a fare meglio dell’anno scorso”.

 

Gianluca Gennai

Studente di Giurisprudenza all’università di Bologna, appassionato del Bologna sin dalla più tenera età. Tifo ergo scrivo.