Federico Santander Federico Santander www.1000Cuorirossoblu.it

Stadio - Con la Bagnolese in attacco ritorna Santander

Scritto da  Lug 18, 2021

In attesa che il "convitato di pietra" (Marko Arnautovic) si materializzi, oggi si iniziano i test, per verificare i primi meccanismi e le prime formule tattiche, da riprodurre poi durante la stagione agonistica. Si parte, come scrive Giorgio Burreddu nel suo articolo odierno su Stadio,   alle 17, con la Bagnolese (squadra che milita in Promozione) e già iniziano le prime "architetture" sullo scacchiere rossoblù: in settimana Sinisa Mihajlovic ha traghettato, sul campo degli esperimenti, all'interno dei sistemi di gioco dei rossoblù, un 4 1 4 1 inedito, dove il reparto d'attacco ha messo in mostra tutti i piedi buoni disponibili (Riccardo Orsolini, Emanuel Vignato, Roberto Soriano, Nicola Sansone) con Federico Santander, unico terminale offensivo.  

La difesa aveva invece il solo Schouten, come frangiflutti (visto anche l'assenza dei nazionali di centrocampo, attualmente in vacanza, ma in fase di rientro in Italia). Una difesa per adesso abbastanza scontata con  laterali Lorenzo De Silvestri e Ibrahima Mbaye e al centro quella che dovrebbe essere la coppia dei centrali titolare del campionato incombente, cioè Adama Sumaoro e Kevin Bonifazi. Torniamo al Ropero: fiducia a lui, che si è presentato in forma in ritiro, dopo un anno di tribolazioni dovute all'infortunio al ginocchio, ma che deve riprendere confidenza col gol. Nel secondo tempo è possibile che ci sia ampio turn-over, con la possibilità di vedere all'opera anche il giovane Sidney Van Hooijdonk, accompagnato da tantissima comprensibile aspettativa. In porta potrebbe esserci il neo acquisto Francesco Bardi, visto che Lukasz Skorupski si sta allenando con un percorso personalizzato, per recuperare dal problema alla spalla occorsogli.

 

(Fonte Stadio - G. Burreddu)

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"