Cristiano Lucarelli e suoi ragazzi Cristiano Lucarelli e suoi ragazzi fonte immagine: Twitter ufficiale Ternana Calcio

L'altro spogliatoio: la Ternana di Cristiano Lucarelli

Scritto da  Ago 16, 2021

È arrivato il tanto atteso giorno dell’esordio ufficiale del Bologna nella stagione 2021/22. Una stagione, che se tutto andrà come speriamo, riporterà abitualmente il pubblico negli stadi e ci farà ritrovare il rumore della gioia degli appassionati sugli spalti. Intanato ad una settimana dall’esordio in Serie A, i rossoblù di Sinisa Mihajlovic questa sera si troveranno di fronte nel primo turno di Coppa Italia la Ternana allenata da una vecchia conoscenza della Serie A, il bomber livornese Cristiano Lucarelli.

LA TERNANA – I rossoverdi umbri sono una delle quattro squadre appena promosse dalla Serie C alla Serie A. In particolare, la squadra di Lucarelli ha stravinto il girone C, dominando il raggruppamento da sempre più equilibrato quello delle squadre del sud. Gli uomini di Lucarelli hanno condotto il campionato da vera e propria corazzata. Durante la scorsa stagione hanno infatti totalizzato 90 punti dei 102 in palio nelle 34 giornate del torneo, hanno perso solo due volte in tutto il campionato, di cui uno all’ultima giornata con la promozione in tasca da mesi e hanno messo assieme cifre impressionanti: 95 reti segnate in campionato, appena 32 subite (quattro delle quali nell’ultima giornata) ed infine si sono aggiudicati anche la Supercoppa di Serie C, battendo nel derby i rivali del Perugia, vincitore del Girone B, e il Como, primo nel girone A.
A livello individuale la squadra ha visto tra i maggiori protagonisti l’ala Partipilo autore di 18 reti, l’ex rossoblù Falletti autore di 17 reti e altri due giocatori in doppia cifra come Furlan, 10 reti, e un altro ex rossoblù Vantaggiato, 13. Prestazioni che hanno trascinato la Ternana al ritorno in Serie B dopo due anni di “purgatorio”.

MODULO – La Ternana adotta un modulo speculare a quello del Bologna di Mihajlovic. La squadra rossoverde, infatti, gioca con un 4-2-3-1 offensivo. La squadra di Lucarelli gioca un calcio molto verticale, nel quale la difesa svolge un ruolo di supporto alla manovra. Ad impostare la manovra offensiva sono invece i due mediani, i quali ricercano immediatamente il centravanti che, nel frattempo durante il mercato estivo è diventato Alfredo Donnarumma, attaccante di grande esperienza in Serie B e reduce da diverse stagioni in doppia cifra nel campionato cadetto. Il gioco, dunque, passa spesso dalla prima punta che viene incontro e dialoga con esterni e trequartista. Il ruolo degli esterni e del trequartista, o seconda punta, è dunque fondamentale poiché non solo svolgono il ruolo di raccordo tra centrocampo e attacco, ma anche di finalizzazione della manovra. Tutti gli uomini offensivi, infatti, aggrediscono l’area di rigore per arrivare al gol. Non deve dunque sorprendere che quasi tutti gli uomini offensivi della Ternana siano riusciti ad andare in doppia cifra. Rispetto al gioco sviluppato con Vantaggiato, con Donnarumma la Ternana ha acquisito la possibilità di attaccare anche la profondità, visto che l’attaccante campano ha maggiore velocità e capacità di attaccare gli spazi.

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.