Michael Kingsley Michael Kingsley www.1000Cuorirossoblu.it

Atalanta - Bologna: il ritorno del "Re"

Scritto da  Ago 28, 2021

 

 

Quando venerdì scorso ha compiuto 22 anni, non immaginava che il suo allenatore lo avrebbe potuto buttare nella mischia, in una partita così delicata come quella contro Atalanta. Così Michael Kingsley, presa la benedizione in conferenza stampa da Mister Sinisa Mihajlovic, si appresta a vestire la maglia da titolare, il suo secondo debutto nel massimo campionato italiano. Secondo, perchè il vero debutto era stato il 25 agosto 2019, a Verona, quel giorno che rimarrà nel cuore di tutti noi che tifiamo Bologna: l'ingresso al Bentegodi di un dimagrassimo ed emaciato Mihajlovic, la battaglia contro la leucemia che iniziava ad essere vinta e il coraggio di un uomo che non voleva lasciare soli i suoi ragazzi.

Due anni dopo, come scrive nel suo articolo odierno Massimo Vitali, parole al miele sempre dello stesso allenatore che dichiara, in conferenza stampa:" Fin qui Kingsley ha sempre fatto bene, nelle amichevoli è sempre stato fra i migliori, anche contro Borussia Dortmund e Liverpool. E' una soluzione valida, l'ho provato e si, a questo punto, potrei anche farlo giocare". Un "anche" forse di troppo perchè l'investitura possa essere completa. 

Intanto Michael, nato 22 anni fa a Owerry, proveniente dall'Accademy di Abuja in Nigeria, ha il suo personalissimo match point: mettere in campo una partita stratosferica e guadagnarsi tutta la fiducia di Sinisa, potendo rimanere a Bologna a giocarsi tutte le sue carte. 

Si perchè il ragazzo ha passato gli ultimi due anni a vestire, sempre in prestito, maglie della serie B (Perugia, Cremonese e Reggina) dove poco o niente è stato messo in condizione di poter dimostrare il suo valore. L'assenza in contemporanea di Jerdy Schouten (di cui prenderà il ruolo) e Roberto Soriano per doppio cartellino giallo durante il match contro la Salernitana, creano quell'opportunità che, magari, capita una volta nella vita e va presa al volo. Probabilmente giocherà al fianco di Nico Dominguez, mentre Matias Svanberg sarà spostato sulla trequarti, ruolo che ha già ricoperto con successo, lasciando così in panchina Emanuel Vignato, che pur ha sempre fatto in queste ultime uscite e sicuramente troverà spazio nelle ripresa.

 

(Fonte: Il Resto del Carlino - Massimo Vitali)

Ultima modifica il Sabato, 28 Agosto 2021 09:29
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"