Sinisa Mihajlovic Sinisa Mihajlovic Damiano Fiorentini per 1000 Cuori rossoblù

Il Resto del Carlino - Sinisa e i dubbi di formazione

Scritto da  Gabriele Lussu Set 13, 2021

Quella di stasera è una gara importante, ed è per questo che Sinisa Mihajlovic vuole prepararla al meglio. Mandando in campo la miglior formazione possibile. Nella testa del ct serbo ci sono ancora alcuni ballottaggi, segno delle diverse soluzioni che la rosa offre.

Come spiega Marcello Giordano nel suo articolo odierno, i dubbi riguardano principalmente tre giocatori. Il primo è Jerdy Schouten, che negli ultimi giorni non è apparso al 100% e che potrebbe quindi lasciare nuovamente spazio a Michael Kingsley, autore di una buona prestazione contro l'Atalanta (quando l'olandese era squalificato). Per quanto riguarda il centrocampo, la linea dovrebbe essere completata da Roberto Soriano e probabilmente Matias Svanberg, in vantaggio su un Nicolas Dominguez rientrato solamente venerdì dagli impegni con la sua Argentina e quindi meno fresco dello svedese. Con la stessa filosofia dovrebbe accomodarsi in panchina Gary Medel, reduce dalle fatiche con il suo Cile: al suo posto è pronto Adama Soumaoro, carico per affiancare Kevin Bonifazi e dimostrare di poter essere protagonista. Infine, l'ultimo ballottaggio riguarda il ruolo di esterno sinistro, dove al momento Nicola Sansone appare più quotato di Musa Barrow, che deve ancora ritrovare la miglior condizione. Il numero 10 rossoblù, oltre ad essere più in forma, ha caratteristiche che meglio si sposano con il tipo di partita che Mihajlovic ha in mente, offensiva ma anche attenta in fase di non possesso (in questo senso l'italiano offre maggiore copertura).

Nonostante questi dubbi, una cosa è certa: il Bologna vuole fare una grande partita. E Sinisa sa che chiunque partirà titolare, darà il 100%. Così come chi entrerà a partita in corso, pronto a fare la differenza. Quest'anno, per fare una buona stagione, servirà il contributo di tutti.

Fonte: Il Resto del Carlino, articolo di Marcello Giordano