Gary Medel Gary Medel Damiano Fiorentini per 1000 cuori rossoblù

Corriere di Bologna - Ci sarebbe un nome nuovo per la difesa ad Udine

Scritto da  Ott 16, 2021

 

 

La settimana delle "Nazionali" porta spesso complicazioni: sia dal lato infortuni (Bonifazi fuori 4 settimane), sia dal lato gestione della formazione per l'incontro successivo (in questo caso contro l'Udinese alla Dacia Arena, ore 15), dove il rientro in mattinata di Gary Medel previsto per stamattina (per via di difficoltà nelle coincidenze aeree dal Cile), porta non pochi dubbi nella testa di Sinisa Mihajlovic. Gary avrà giusto il tempo di cambiare la borsa con la divisa del Bologna e salire sul pullman che lo porterà, insieme alla squadra, nel capoluogo friulano. 

Giusto fargli fare un tour de force di tre partite (oltre all'andata e ritorno dei voli transoceanici)? Per questo Sinisa ieri a sorpresa  ha provato Luis Binks, ex Montreal e Tottenham, al centro della difesa con, ai lati, Adama Soumaoro e Arthur Theate e Lorenzo De Silvestri largo a destra, mentre Mbaye ha giocato con le riserve (anche lui al ritorno dal Senegal).

Chi farà certamente gli "straordinari" sarà Nicolas Dominguez, (che ad onor del vero ha collezionato 3 tribune su 3 incontri con la sua nazionale), che farà il "centrale" di centrocampo con Svanberg, mentre il pacchetto offensivo, con Roberto Soriano, Marko Arnautovic e Musa Barrow è l'unico a non essere rimaneggiato.

Ultima nota di colore: Mihajlovic, nelle ultime stagione rossoblù, non ha mai battuto l'Udinese. E' giunto il momento di fare uno sgarbo da 3 punti a Mister Gotti e alla sua truppa.

 

(Fonte Corrbo, Alessandro Mossini)

Ultima modifica il Sabato, 16 Ottobre 2021 10:44
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"