Claudio Fenucci Claudio Fenucci www.1000Cuorirossoblu.it

Il Resto del Carlino - Fenucci sanzionato per una “critica ironica” a Valeri nel post-partita di Bologna-Milan

Scritto da  Eleonora De Clerico Ott 25, 2021

 

In 26 anni di carriera, a Claudio Fenucci, l’amministratore delegato rossoblù, non era mai successo di essere sanzionato per qualcosa di detto o fatto nell'ambito del suo ruolo apicale societario: ma sabato non è riuscito a trattenersi e il giudice sportivo Gerardo Mastrandrea lo ha sanzionato con questa motivazione: «per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, atteso l’arbitro a cui rivolgeva una critica ironica e irrispettosa; infrazione rilevata anche dal collaboratore della Procura Federale».

E quello di sabato, almeno in questo campionato, non è l'unico episodio di conduzione arbitrale non certamente impeccabile: ricordiamo anche durante i matches con Bologna- Genoa e Udinese-Bologna interventi dei giudici di gara particolarmente sfavorevoli ai rossoblù. Quella di sabato sera si era mostrata una partita equilibrata contro i rossoneri, fino a quando Valeri non ha estratto il primo cartellino rosso per Soumaoro, per uno sgambetto a Krunic lanciato a rete verso Skorupski, che sembrava in vantaggio sulla palla.

Nonostante  l' uomo in meno, i rossoblù non hanno abbassato la guardia e hanno condotto una gara gagliarda, che ha prodotto, nei primi minuti del secondo tempo, una rimonta che aveva il sapore di evento eccezionale.

Il secondo rosso, questo non discutibile, comminato a Soriano, per un brutto intervento sulla caviglia di Ballo-Tourè (dopo una serie di decisioni discutibili da parte del direttore di gara), ha poi piegato la resistenza dei rossoblù che sono capitolati solo a pochi minuti dalla fine; da lì è scoppiata l'indignazione di molti tesserati rossoblù (lo stesso Mihajlovic ha detto di aver guadagnato subito gli spogliatoi per evitare di incontrarsi faccia a faccia con l'arbitro Valeri).

Rimane grande l'indignazione da parte del club, che, molto probabilmente, per bocca di uno dei suoi dirigenti interverrà pubblicamente sulla questione.

 

(Fonte Il Resto del Carlino - Gianmarco Marchini)