Riccardo Orsolini in azione contro la Salernitana Riccardo Orsolini in azione contro la Salernitana fonte immagine: Damiano Fiorentini/ 1000cuorirossoblu.it

Il Resto del Carlino - Allarme Arnautovic: col Napoli Orsolini in coppia con Barrow

Scritto da  Ott 27, 2021

C’è preoccupazione in casa Bologna in vista della sfida di domani contro il Napoli. Sinisa Mihajlovic infatti rischia di dover fare a meno di Marko Arnautovic. L’attaccante austriaco è uscito acciaccato dalla sfida col Milan, e le sue condizioni non sono migliorate da sabato, tanto che il centravanti ha saltato tutte le sessioni di allenamento finora svolte dalla squadra. Per questo motivo Miha sta pensando ad una nuova soluzione che prevede Riccardo Orsolini nell’inedito ruolo di punta, alle spalle di Barrow.

BUONE NOTIZIE - L’infortunio di Arnautovic fa scattare l’allarme in vista della sfida col Napoli, ma non per il prossimo futuro. Infatti, l’austriaco ha svolto nelle scorse ore gli esami strumentali di rito, che hanno escluso la possibilità di lesioni gravi. Tuttavia, il muscolo, il flessore della coscia destra, è lo stesso che lo aveva fatto rinunciare alla convocazione in Nazionale nella scorsa pausa per le Nazionali. Una scelta vincente perché Arnautovic sembrava recuperato. Fino a sabato sera quando prima dell’uscita dal campo in favore di Santander, Arnautovic si è toccato proprio la zona del flessore, che ha ricominciato a dargli fastidio. I dubbi sul suo utilizzo domani, rimangono e verranno sciolti nelle prossime ore.

SANTANDER - Per sostituire l’austriaco, Miha sta dunque pensando soprattutto ad una soluzione, quella che vede Riccardo Orsolini agire da seconda punta alle spalle di Musa Barrow. Una soluzione inedita per Orsolini e non troppo comoda per Barrow, che ha mostrato in più di un’occasione di non trovarsi completamente a suo agio nel ruolo di centravanti. Per questo il tecnico serbo sta pensando anche a delle alternative, la principale sarebbe l’impiego di Federico Santander. Il Ropero, si sa, sta per dire addio a Bologna. Gennaio, o giugno quando il suo contratto scadrà le date di un addio ormai certo dopo le continue voci delle scorse sessioni. Superati i guai fisici della passata stagione però, il paraguaiano si è messo a disposizione di Mihajlovic con voglia e dedizione e nelle ultime tre partite è subentrato due volte, collezionando appena 13’. A Napoli, col Napoli nella stagione 18/19 segnò una doppietta, ma sono ormai tempi andati, con Miha che non lo ha mai considerato una prima scelta là davanti. Ecco perché, domani potrebbe comunque preferirgli Orsolini, ancora più relegato in panchina dopo il cambio modulo.

ALTRI DUBBI - Gli altri dubbi di formazione riguardano la fascia destra nel 3-5-2. Sinisa Mihajlovic pare intenzionato a dare una nuova possibilità nel ruolo di esterno a tutta fascia a Skov Olsen, con De Silvestri spostato nel ruolo di centrale di destra della linea a tre, accanto a Medel e Theate, orfani di Soumaoro squalificato. In avanti, l’altro assente per squalifica sarà Soriano, che nelle intenzioni di Miha dovrebbe essere sostituito a sorpresa da Dominguez, a sua volta sostituito in mediana dal rientro da titolare di Schouten.

 

fonte: Marcello Giordano, Il Resto del Carlino

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.