Il Bologna rialza la testa, Cagliari battuto 2-0 crediti immagine: bolognafc.it

Il Bologna rialza la testa, Cagliari battuto 2-0

Scritto da  Nov 01, 2021

Allo stadio Renato Dall’Ara va in scena il posticipo della 11a giornata di serie A, di fronte Bologna e Cagliari. Padroni di casa che dopo le sconfitte contro Milan e Napoli hanno assoluto bisogno, visto che non vincono da quasi un mese (3 ottobre, 3-0 in casa contro la Lazio). Cagliari che arriva al Dall’Ara in grande difficoltà, da ultima della classe e con la panchina di Mazzarri a dir poco traballante. Mihajlović ritrova Soumaoro, Soriano e Arnautović e ripropone il 3-4-2-1: Skorupski in porta, linea a tre con Soumaoro, Medel e Theate, a centrocampo De Silvestri, Dominguez, Svanberg e Hickey, in attacco Barrow e Soriano a supporto dell’unica punta Arnautović. Ospiti che devono fare a meno di Keita (tonsillite), ma che possono contare sugli importanti rientri di Godin e Nandez: 4-4-2 con Cragno tra i pali, difesa a quattro con Zappa, Godin, Carboni e Lykogiannis, linea di centrocampo composta da Nandez, Deiola, Strootman e Marin, in attacco Pavoletti e Joao Pedro. 

Primo quarto d’ora di studio per le due squadre, il Bologna tiene il pallone ed è padrona del gioco, il Cagliari cerca di ripartire, ma senza troppo successo. Si può riassumere così un primo tempo senza troppe emozione e che ha visto protagoniste le difese e il tatticismo delle due squadre, entrambe consapevoli del valore di questa partita. 

Il secondo tempo si apre nel migliore dei modi per il Bologna che riesce a sbloccare una partita complicatissima con De Silvestri: Medel infila per Arnautovic che fa il velo per De Silvestri che tutto solo davanti a Cragno non può sbagliare. 1-0 per i padroni di casa. Altra bellissima azione del Bologna con Soriano, Barrow e Arnautovic che si intendono al volo e permettono ad Arnautovic di tirare dal limite dell’area, palla fuori di poco, bellissima azione del trio d’attacco. Fiammata del Cagliari al 63’ con Pavoletti che di testa va vicino al gol, palla fuori di qualche metro alla sinistra di Skorupski. Altra grande occasione per il Bologna con Theate che suona la carica, si propone fino alla trequarti, serve Barrow che vede l’inserimento di Arnautovic, il tiro del n. 9 è centrale, Cragno para e sulla ribattuta Soriano spara alto. Al 71’ fuori Svanberg e Barrow, al loro posto Binks e Sansone. All’82’ ci prova il Cagliari con Marin, che da lunga distanza prova il tiro, che però finisce alto. All’83’ altra colossale occasione per il Bologna: Nandez sbaglia l’appoggio, serve involontariamente Sansone che dal limite dell’area lascia partire il tiro che si stampa sul palo. All’85’ fuori Soriano, dentro Skov Olsen. All’89’ si accende una rissa in campo: rosso per Caceres e giallo per Dominguez. Al 93’ Skorupski fa un miracolo su Lykogiannis che alza la palla sul tiro del greco da fuori area. Al 96’ Arnautovic la chiude definitivamente: Sansone conduce il pallone con un grande contropiede, serve Arnautovic che davanti a Cragno non può sbagliare. 

Triplice fischio al Dall’Ara, il Bologna vince meritatamente e sale a 15 punti. 

Gianluca Gennai

Studente di Giurisprudenza all’università di Bologna, appassionato del Bologna sin dalla più tenera età. Tifo ergo scrivo.