Lorenzo De Silvestri esulta contro la Salernitana Lorenzo De Silvestri esulta contro la Salernitana fonte immagine: Damiano Fiorentini / 1000cuorirossoblu.ti

Il Resto del Carlino - Bologna, difensori bomber: la retroguardia rossoblù è la più prolifica della Serie A

Scritto da  Nov 03, 2021

È un Bologna lanciato quello che festeggia i 15 punti in classifica, all’indomani della vittoria netta sul Cagliari. Lo fa consapevole di aver svoltato grazie al cambio modulo di voluto da Sinisa Mihajlovic e del fatto che il Dall’Ara è tornato ad essere un fortino quasi inespugnabile, dove raccogliere punti e soddisfazioni: in 6 gare finora disputate tra le mura di casa, la squadra rossoblù ha raccolto 4 vittorie un pareggio e una sconfitta. Ma non è l’unico fortino che regala soddisfazioni al Bologna, c’è infatti anche la difesa rossoblù a a regalare tarpante gioie, se non in difesa, dove comunque col Cagliari è arrivato un clean sheet, almeno in avanti…

DIFENSORI BOMBER - Già perché è proprio la difesa il secondo reparto più prolifico della squadra rossoblù, dopo l’attacco. I difensori rossoblù hanno infatti finora messo a segno ben 7 reti:  3 De Silvestri, 2 Theate e 2 Hickey. Numeri che valgono il primato in Serie A tra le difese più prolifiche fino a questo momento. Una caratteristica che i rossoblù hanno scoperto fin da subito, con la doppietta di De Silvestri valsa i 3 punti con la Salernitana. Si tratta del reparto arretrato più prolifico dell’intera Serie A, e lo è diventato oltre che grazie al feeling con il gol dei suoi interpreti, in particolare dell’esterno ex Torino, grazie anche al lavoro sugli schemi fatto da Sinisa Mihajlovic e il suo staff. Un lavoro che ha portato a 5 di questi 7 gol da sviluppo di calci piazzati. Al di là di questo dato comunque, la squadra rossoblù comincia a mostrare ottime cose anche dietro, a dispetto delle 22 reti subite, che fanno del Bologna la quintultima retroguardia a della Serie A, sono ben quattro le volte (seconda in Serie A dopo il Napoli, 8 volte a rete inviolata) in cui la porta rossoblù è rimasta inviolata: Atalanta, Verona, Lazio e Cagliari, per un totale di 10 punti, con il pareggio a reti inviolate arrivato sul difficile campo dei bergamaschi. 

ALTRI NUMERI - Non solo un reparto prolifico, ma anche decisivo. La difesa rossoblù con i suoi 7 gol è valsa ben 6 punti, tutti arrivati dai gol di Lorenzo De Silvestri, e che superano di gran lunga il solo punto arrivato dalle 8 reti dell’attacco (4 sia per Arnautovic che Barrow), quello del gol di Arnautovic contro il Genoa. Un dato molto interessante, che ovviamente non fa i conti col peso delle giocate che portano al gol o al peso nell’economia del gioco, basti pensare all’apporto nella costruzione del gioco offensivo di Arnautovic, autore peraltro del velo illuminante che a spianato la strada al gol dell’1-0. A completare il quadro della situazione gol difensivi e dell’’eccezionalità di questi numeri basta guardare alle statistiche di De Silvestri: per lui col Cagliari è arrivato il 24mo gol in Serie A, ed è già a quota 3, ovvero oltre la metà dei gol, 5, messi a segno nella sua miglior stagione al livello realizzativo, il 2017/18 con la maglia del Torino.

 

fonte: Marcello Giordano, Il Resto del Carlino

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.