Mattias Svanberg Mattias Svanberg fonte immagine: Bologna FC

Il Resto del Carlino - Bologna, Svanberg verso il rinnovo. Orsolini verso l’addio?

Scritto da  Nov 10, 2021

Si avvicina il mercato di gennaio e cominciano a fare capolino le prime notizie di mercato. In casa Bologna, inevitabilmente qualche scontento c’è. Il cambio di modulo di Sinisa Mihajlović ha scombinato le carte in tavola, modificando l’assetto tattico il tecnico serbo ha tolto spazio agli esterni offensivi, fino a qualche mese considerati imprescindibili per la squadra rossoblù. Uno di questi è Riccardo Orsolini, il cui agente ha smosso le acque già nella serata di ieri con alcune dichiarazioni piuttosto eloquenti sul futuro di Orso. Un altro caso che interessa da vicino i rossoblù è invece di tutt’altro tenore ed è il rinnovo di Mattias Svanberg.

ORSOLINI - Per quanto riguarda la situazione di Orsolini, l’esterno ascolano è scontento della sua situazione attuale, e non potrebbe essere altrimenti. Orso ormai è relegato alla panchina, condizione che inevitabilmente crea malcontento.Il suo agente Michelangelo Minieri, ieri a Tuttomercatoweb, ha fatto intendere che il futuro di Orsolini è lontano da Bologna. Il nuovo modulo d’altronde non prevede esterni offensivi e un suo impiego richiederebbe sempre un adattamento. Per questo il procuratore del giocatore si è detto intenzionato a parlare col Bologna ed evidentemente proverà a forzare la mano per un addio già nel prossimo mercato. Per Orsolini, il Bologna certamente non farà troppi sconti, visto che l’esterno è arrivato sotto le Due Torri dalla Juventus per una cifra intorno ai 19 milioni di euro. Alla finestra ci sono Lazio, Fiorentina e Torino.

SVANBERG - Diversa invece la situazione di Mattias Svanberg. Il centrocampista svedese ha una trattativa per il rinnovo in corso da un anno almeno. Il mediano è in scadenza nel 2023 e non trovare un accordo per il rinnovo significherebbe per il Bologna arrivare alla prossima estate con poco potere contrattuale per trattare una eventuale cessione. L’accordo però dovrebbe essere stato raggiunto nelle scorse settimane, con Svanberg pronto a firmare il prolungamento di un anno, fino al 2024, al doppio dell’ingaggio, dagli attuali 500 mila euro annui, a un milione. Per Svanberg, le trattative procedono da un anno e probabilmente le sirene di mercato di Inter, Milan e Arsenal non hanno aiutato il Bologna nelle contrattazioni, che sulla durata del rinnovo era partito dal 2025 o 2026. A questo punto Svanberg, con un rinnovo breve, un costo residuo a bilancio di circa 2 milioni (arrivò nel 2018 per circa 5 dal Malmoe) e tante squadre da tempo interessate a lui, potrebbe essere con ogni probabilità la nuova plusvalenza da mettere a bilancio per il Bologna.

 

fonte: Marcello Giordano, Il Resto del Carlino 

 

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.