Il Resto del Carlino - Schouten preoccupa e torna in Olanda: il Bologna prova a cautelarsi

Scritto da  Nov 12, 2021

Jerdy Schouten come Mitchell Dijks: entrambi i giocatori olandesi, dopo mesi di terapie che non hanno sortito effetto, sono tornati in patria per sottoporsi a visite specialistiche. Il Bologna spera di poter rivedere il proprio centrocampista almeno fra un mese, ma ad oggi il suo futuro non è ancora chiaro: ancora da smaltire infatti l’infortunio all’anca che ormai tiene fuori il centrocampista olandese da oltre 2 mesi, da quel Bologna-Salernitana con cui si è aperto il campionato dei rossoblu. Poi per Schouten una mezz’oretta contro il Milan, prima di fermarsi di nuovo per infortunio. Sicuramente, i rossoblu dovranno ragionare sulla situazione anche in chiave mercato, perché ad oggi l’unico cambio naturale per i due centrocampisti titolari del Bologna è Nicolas Viola, considerando anche che l’esperimento di Vignato centrocampista sembra del tutto abbandonato.

La società dunque si guarda intorno, mentre gli stessi club che in estate si erano fatti sentire tanto insistentemente per Riccardo Orsolini sono pronti a tornare all'assalto, soprattutto ora che l’esterno rossoblu sembra fuori dai giochi dopo il cambio di modulo. C’è la Fiorentina, che spera di poter imbastire uno scambio che coinvolga anche Marco Benassi, ma c’è anche il Torino, che spera di poter piazzare il rientrante Daniele Baselli. In entrambi i casi, però, un problema potrebbe essere rappresentato dall’ingaggio, che per i due centrocampisti si aggirerebbe intorno agli 1,5 milioni netti. Inoltre, sia Benassi che Baselli sono reduci da un paio di stagioni difficili sotto il profilo degli infortuni: nell’ultimo anno e mezzo, infatti, i due centrocampisti hanno giocato rispettivamente 167 e 467 minuti. Da Roma, invece, pare possa farsi avanti di nuovo anche la Lazio di Maurizio Sarri, pronta a mettere sul piatto il centrocampista 24enne Toma Basic, arrivato in biancoceleste quest’estate dal Bordeaux. 

Prima di tutto, però, si attendono notizie da Jerdy Schouten. C’è da segnalare, tuttavia, che gli scout rossoblu sono rientrati in Italia ad inizio settimana dopo un giro per l’Europa: secondo il Resto del carlino, infatti, piacciono Patrick Berg del Bodo Glimt, Gustav Berggren dell’Hacken, Jens Cajuste del Midtylland e Sotiris Alexandropoulos del Panathinaikos. Riccardo Orsolini sarà dunque l’ago della bilancia per il Bologna in vista del mercato di gennaio: nel caso i rossoblu riescano a fare cassa potrebbe allora arrivare un altro investimento, altrimenti non è da escludere che la società rossoblu provi ad ottenere un prestito. In tutto ciò, il Bologna spera di trovare un sistemazione anche per Federico Santander e Diego Falcinell, in modo da fare spazio ad una nuova punta che possa far rifiatare Marko Arnautovic. 

(Fonte: Marcello Giordano, il Resto del Carlino)