Corriere di Bologna - De Silvestri out. È corsa a tre per il ruolo di vice sulla fascia destra crediti immagine: Damiano Fiorentini per 1000 cuori rossoblu

Corriere di Bologna - De Silvestri out. È corsa a tre per il ruolo di vice sulla fascia destra

Scritto da  Giulia Giacomelli Nov 16, 2021

Dopo tre giorni di riposo lasciati al gruppo squadra, oggi alle 15 i calciatori a disposizione di mister Mihajlovic torneranno ad allenarsi a Casteldebole. 

Comincia la preparazione alla sfida di domenica in casa contro il Venezia e con la sicura assenza di De Silvestri causa infortunio, si apre un ballottaggio per scegliere il suo sostituto sulla fascia destra. Tre sono i nomi sulla lista per ricoprire il ruolo: Hackey, Mbaye e Skov Olsen. 

La prima soluzione tentata dall’allenatore serbo è stata quella di spostare lo scozzese come esterno destro, rimasto a Bologna dagli impegni che lo vedevano protagonista con la sua nazionale Under 21, per lavorare con la squadra. Non si è fatto i conti però con le assenze di Mbaye, che rientrerà oggi dagli impegni con il suo Senegal e Skov Olsen che riprenderà domani a pieno regime dopo le partite con la Danimarca. Il giovane danese dovrà inoltre fare una chiacchierata con mister Sinisa, soprattutto dopo le parole pronunciate dal ritiro con la sua nazionale: “Ho 21 anni, vorrei giocare in un ruolo più adatto alle mie caratteristiche. Qui in nazionale gioco come attaccante ma è difficile ricoprire il ruolo come mi viene richiesto se nel club gioco come terzino destro e non posso esserne felice” 

Così sembra quasi che il giocatore si tolga dalla candidatura come vice De Silvestri, nonostante a Genova nella partita contro la Sampdoria abbia ben figurato nella posizione di laterale destro e nell’attacco di Mihajlovic non ci sia spazio, dal momento che ci sono anche Sansone e Orsolini. Inoltre queste frasi hanno acceso un nuovo interesse dal mercato, con le squadre turche che si sono riaffacciate alla finestra dopo aver già preso informazioni in estate, ma certe affermazioni potrebbero anche comportarne l’esclusione dai titolari per la partita al Dall’Ara.

Altri pensieri arrivano da oltre oceano. Quando stanotte Gary Medel giocherà la sfida di qualificazione valida per il Mondiale in Qatar 2022 con il suo Cile contro l’Ecuador. La sfida si preannuncia tosta con la Roja che si è rimessa in corsa per la qualificazione con tre vittorie di fila e i rivali che stanno dimostrando un ottimo rendimento nel loro girone (sono terzi con 20 punti). Il calciatore del Bologna arriva alla gara con una caviglia malconcia dopo la partita sostenuta 4 giorni fa contro il Paraguay e ha sostenuto trattamenti medici specifici per essere pronto a giocare. Mihajlovic spera che il pilastro della sua difesa passi indenne lo scontro di stanotte e possa rientrare a Bologna senza ulteriori problemi fisici.

(Fonte: Il Corriere di Bologna - Alessandro Mossini)