Il Resto del Carlino - Youssef Maleh, il rimpianto rossoblù è originario del paese di Bulgarelli crediti immagine: Calcio News 24

Il Resto del Carlino - Youssef Maleh, il rimpianto rossoblù è originario del paese di Bulgarelli

Scritto da  Francesco Bernardi Dic 06, 2021
Che nel destino di Youssef Maleh ci fosse il Bologna lo aveva capito prima di tutti Bigon, che a gennaio bussò alle porte del Venezia con l’obiettivo di bloccarlo per l’estate. La Fiorentina però ha rilanciato e davanti ad un’offerta più ghiotta il destino del centrocampista non si è riunito con la sua terra. Perché Youssef è nato proprio a Bologna, per la precisione all’ospedale di Castel San Pietro, il più vicino a Portonovo di Medicina, dove abita la sua famiglia e dove è nato il più grande centrocampista della storia del Bologna: Giacomo Bulgarelli. La sua formazione calcistica avviene però in Romagna, acquistato dal Cesena e girato in prestito al Ravenna. È qui che lo pesca il Venezia, ed in laguna trova l’ambiente adatto per consacrarsi. Dopo due ottime stagioni in Serie B ecco la chiamata Viola, che lo soffia proprio a Bigon, il quale lo avrebbe volentieri riportato a casa.
 
Quindi ieri Maleh scende in campo al Dall’Ara con la maglia ospite, e per rafforzare il rimpianto dei dirigenti rossoblù che non hanno potuto assicurarselo, ha anche aperto le danze con il primo gol della carriera in Serie A. Certamente fa sempre piacere quando un ragazzo del territorio emerge, a testimonianza di come l’Emilia-Romagna sia una terra in cui scorre il calcio, ma resta il rammarico per quella maglia Viola che sarebbe potuta essere Rossoblù. Un ragazzo originario della frazione che ha dato i natali a Bulgarelli che si afferma nel Bologna, nello stesso ruolo: sarebbe stata una storia ancora più bella.
 
Fonte: Marcello Giordano, Il Resto del Carlino