Il Resto Del Carlino - Fenucci apre alla finestra di mercato invernale Bologna Fc

Il Resto Del Carlino - Fenucci apre alla finestra di mercato invernale

Scritto da  Giulia Giacomelli Dic 07, 2021

L’ad del Bologna si dice pronto a fare delle valutazioni insieme alla proprietà e al tecnico. Nel mentre per gennaio sono pronti a tornare gli infortunati Schouten e Kingsley.

Il Bologna ha bisogno di rinforzi. Mister Sinisa Mihajlovic continua a chiedere alla società di fare un passo decisivo per gennaio e di muoversi sul mercato. “Senza Arnautovic non abbiamo una punta e in mezzo al campo ne abbiamo tre che giocano sempre da tre mesi”. Il desiderio dell’allenatore serbo sarebbe quindi di avere a disposizione un altro attaccante, un centrocampista e un sostituto di De Silvestri sulla fascia. L’amministratore delegato Fenucci dice che la società sia pronta ad accontentare Sinisa, ma prima sarà necessario fare un summit con Bigon e il tecnico per decidere come muoversi e valutare la disponibilità dei giocatori in rosa con gli aggiornamenti che arrivano dalla clinica Isokinetic in Olanda: “Schouten e Kingsley rientreranno a inizio e fine gennaio” conferma l’ad, ed il nigeriano sembrerebbe addirittura essere pronto per un rientro anticipato visto che il recupero era stimato per febbraio o marzo. Il giovane Viola è già nella rosa ed ha avuto anche minutaggio da parte di Mihajlovic però non sembra nella condizione migliore e i rientri degli infortunati potrebbero cambiare le cose.

La rosa oggi è corta perché a centrocampo abbiamo due infortuni che potrebbero rientrare e ricostituirebbero il reparto. Detto questo, se c’è la possibilità, nella complessità del mercato di gennaio, di rinforzarci, non ci tireremo indietro. Ma dobbiamo discuterne per fare un piano, vedere cosa è necessario in relazione a cosa propone il mercato”. Così descrive la situazione Fenucci.

L’incontro tra la società e l’allenatore ci sarà con molta probabilità dopo il derby emiliano con il sassuolo il 22 dicembre e niente esclude dei ragionamenti anche in uscita, con giocatori che con il nuovo 3-5-2 non sono più indispensabili come Orsolini e Skov Olsen e vista la situazione esuberi con Santander, Hooijdonk e Falcinelli che non rientrano più nelle idee di Sinisa. Ma secondo l’ad rossoblù non è il momento di pensare alle operazioni in uscita: “Dobbiamo rimanere concentrati sulle prossime partite e far bene perché vogliamo continuare su questo nuovo percorso che ci vede proiettati su posizioni differenti rispetto al passato”.

Insomma il Bologna dovrà ottenere più punti possibili con Torino, Juventus e Sassuolo, per rimanere attaccato al treno di testa e alle zone europee e nel caso poi nel mese di gennaio si presentasse qualche occasione la società sarà ben disposta a valutare e coglierla perché la posizione in classifica fa sognare e la sconfitta interna con la Fiorentina è stato un brutto colpo: “È un brutto passo falso, ma forse abbiamo pagato gli sforzi del turno infrasettimanale con la Roma. Dobbiamo assorbirlo e reagire subito a Torino”.

Sarà assente però Dominguez per la sfida ai granata, oltre a Viola. Mihajlovic valuta la possibilità di spostare Medel più avanzato e inserire Bonifazi o Binks. Dimostrazione che la mediana rossoblù ha bisogno di un rinforzo in più. Per accontentare le richieste del tecnico, dal mercato di gennaio potrebbe arrivare un’alternativa per De Silvestri sulla fascia. Il profilo individuato è quello di Marcus Holmen Perdersen, ventunenne del Feyernoord.

FONTE: Marcello Giordano (Resto Del Carlino)