Primavera: le dichiarazioni di Vigiani e Pagliuca dopo la sconfitta con il Sassuolo Bologna Fc

Primavera: le dichiarazioni di Vigiani e Pagliuca dopo la sconfitta con il Sassuolo

Scritto da  Dic 07, 2021

Dopo la sconfitta per 2-1 contro il Sassuolo, il tecnico della Primavera Vigiani ha rilasciato alcune dichairazioni: «Dobbiamo provare a spostare gli episodi mezzi e mezzi dalla nostra parte: oggi, la partita è stata interpretata bene, a mio modo di vedere, creando anche presupposti per andare in vantaggio e recuperare il risultato. Anche dal punto di vista difensivo mi sono piaciuti, perché il Sassuolo è forte e organizzato. Rimane sempre lo stesso rammarico del risultato finale, non rispecchia lo sforzo che i ragazzi hanno mostrato in campo.
Oggi sono stati inseriti elementi come Arnofoli, Bartha, Urbanski che – magari – nell’ultimo periodo avevano giocato meno: hanno fatto una bella gara, così come i compagni. A disposizione ho 22-23 ragazzi, alcuni stanno crescendo sotto gli aspetti in cui glielo si richiede e, quando accade ciò, è giusto anche vederli nella gara che viene giocata in settimana».

Anche l'attaccante, e figli d'arte, Pagliuca, entrato nel corso della ripresa, ha rialsciato alcune dichiarazioni ai microfoni societari: «Mi sono ripreso dal punto di vista fisico, ho avuto quasi due settimane e mezzo d’infortunio: negli ultimi sette giorni mi sono allenato bene, ora sono pronto per aiutare i miei compagni ad arrivare al traguardo di fine stagione. Oggi abbiamo fatto una buona partita, però dobbiamo trovare l’equilibrio giusto di squadra per ottenere risultati buoni: dopo questa sconfitta, andremo a giocare contro l’Empoli Campione d’Italia per provare a dire la nostra.
La classifica è quella che è, però adesso non bisogna pensare, se non a fare bene sul campo e ottenere più punti possibili».

 

Fonte: Bologna Fc

Ultima modifica il Martedì, 07 Dicembre 2021 12:55
Nicolò Leva

Appassionato di sport, dal calcio al football americano, dal tennis ai motori. Da buon laureato in economia cerco e racconto i numeri che si nascondono dietro ogni avvenimento.