Stampa questa pagina
La festa di compagni al gol di Santander La festa di compagni al gol di Santander fonte immagine: Bologna FC

Il Resto del Carlino – Due anni dopo torna al gol Santander

Scritto da  Luca Bassi Dic 23, 2021

Federico Santander non segnava in Serie A dal 30 ottobre 2019, quando mise a segno un calcio di rigore contro il Cagliari. Nel derby emiliano contro il Sassuolo è subentrato nei minuti finali siglando la rete del definitivo 0-3.

In questo girone di andata il Ropero era stato impiegato per un totale di appena 45 minuti, dimostrando di essere ormai definitamente sparito dai radar di Mihajlovic. Sinisa non ha mai nascosto la sua opinione su Santander, e se l’anno scorso lamentava di non avere una vera prima punta, quest’anno il leitmotiv pare essere: “Ci manca il vice-Arnautovic”. 

Il Ropero non viene considerato da Mihajlovic, ma lo stesso discorso non si può fare per compagni e tifosi, e l’abbraccio di ieri dopo il gol ne è la perfetta dimostrazione. I tifosi lo difendono con messaggi d’amore sui social e lo idolatrano allo stadio tornando simpaticamente a cantare: “Che ce frega di Ronaldo noi abbiamo Santander”.

Il centravanti paraguaiano ha il contratto in scadenza tra sei mesi e bisogna capire quale sarà il futuro, con l’ormai imminente apertura del mercato di gennaio. Negli ultimi due anni si erano fatte avanti diverse squadre, tra cui lo Spezia, ma Santander ha scelto di rimanere a Bologna nonostante lo scarso impiego dimostrando grande attaccamento alla maglia. 

Un contratto pesante da 1 milione a stagione ed una serie ripetuta di infortuni avevano fatto di lui un esubero, chissà che il gol nel derby non possa cambiare definitivamente il suo destino.

 

fonte: Marcello Giordano, Il Resto del Carlino