The Duel - De Silvestri vs. Di Lorenzo crediti immagine: Damiano Fiorentini per 1000 cuori rossoblu

The Duel - De Silvestri vs. Di Lorenzo

Scritto da  Gen 14, 2022

Archiviata la sconfitta di Cagliari, è tempo per il Bologna di pensare alla prossima difficile sfida.
Lunedì, infatti, al Dall’Ara arriva il Napoli, terza forza del campionato.
I partenopei sono reduci dall’eliminazione di Coppa Italia contro la Fiorentina.
All’andata non ci fu storia: al Maradona finì 3-0 per il Napoli. 
Lunedì, però, il Bologna dovrà provare a riscattarsi, nonostante le diverse assenze e nonostante la forza dell’avversario.

Bologna-Napoli sarà anche la sfida tra due terzini, indispensabili per le rispettive compagini: Lorenzo De Silvestri e Giovanni Di Lorenzo.
La loro importanza la si vede anche solo dal numero di presenze: 21 quelle di Di Lorenzo, 18 quelle di De Silvestri.

Di Lorenzo ha fatto della duttilità una delle sue doti peculiari, infatti il terzino, pur giocando prevalentemente a destra, è adattabile anche come centrale o come terzino sinistro.
Le sue qualità gli sono valse la maglia azzurra, e si sta senza dubbio dimostrando uno dei migliori dell’intero campionato nel suo ruolo.
De Silvestri, dopo un primo anno con qualche difficoltà, è diventato uno dei leader della squadra di Mihajlovic, e la sua esperienza in questa stagione si sta rivelando fondamentale.
Sinisa ha rinunciato al suo vicecapitano solo di fronte ai problemi fisici di quest’ultimo.

Una delle caratteristiche principali dell’esterno del Bologna è senza dubbio l’abilità nei duelli aerei (media di 2 duelli aerei vinti per gara), che lo rende pericoloso soprattutto sui calci piazzati, e infatti De Silvestri è attualmente il secondo difensore del Bologna per reti segnate (3).

Nonostante questo, entrambi danno comunque il meglio di sé nella fase difensiva. Entrambi sono discretamente bravi nelle respinte, nelle spazzature e soprattutto nelle intercettazioni. Hanno infatti dimostrato una buona lettura delle azioni.
Di Lorenzo possiede un’ottima protezione del pallone e difficilmente commette ingenuità.
De Silvestri, per quanto esperto, a volte manca di concentrazione, soprattutto nei minuti finali di gara.

Di Lorenzo possiede una grande bravura nei contrasti, anche se questo lo porta spesso a commettere fallo. Non sono due terzini particolarmente fallosi, sono 7 i cartellini gialli in totale presi dai due giocatori: 4 per De Silvestri e 3 per Di Lorenzo.

Nei passaggi, il terzino azzurro possiede una precisione di molto superiore a De Silvestri, con una media di precisione che sfiora il 90%, contro il 76% dell’esterno del Bologna.

A differenza del suo compagno di reparto (Hickey), De Silvestri non cerca spesso il tiro durante il corso della gara, così come Di Lorenzo.

Nessuno dei due è particolarmente propenso al cross.

Insomma, due terzini con caratteristiche e percorsi di carriera molto diversi.
Di Lorenzo si è affermato negli ultimi anni come ottimo giocatore, e ne è stata la prova l’Europeo.
De Silvestri fa del carisma e della leadership i suoi punti di forza ad oggi.

Bologna-Napoli sarà, di sicuro, una gara da non sottovalutare per entrambe le squadre.
Tutte e due sono in cerca di riscatto, sia pure per motivi differenti.

L'ultima parola spetterà al campo, come sempre.

(Fonte: Whoscored)

Deborah Carboni

Aspirante giornalista sportiva con il Bologna nel cuore. Studentessa di Scienze della Comunicazione.